Tom Dwan esprime il suo pensiero finale sulla vicenda Full Tilt Poker

Sembra essere ormai una saga infinita quella della poker room Full Tilt Poker. E l'avvenuta acquisizione da parte di PokerStars non è altro che un capitolo della stessa. Ora è uno dei più noti player della Red Room a rendere pubblico il suo pensiero: Tom 'durrrr' Dwan.

Sembra essere ormai una saga infinita quella della poker room Full Tilt Poker. E l'avvenuta acquisizione da parte di PokerStars non è altro che un capitolo della stessa. Ora è uno dei più noti player della Red Room a rendere pubblico il suo pensiero: Tom 'durrrr' Dwan.

 

Quando, nello scorso luglio, fu completato l'accordo di acquisizione di Full Tilt Poker da parte di PokerStars, l'ex pro della poker room irlandese Tom Dwan, in arte durrrr, sembrava pronto a sviscerare i suoi pensieri sulla discussa fine del suo ex datore di lavoro, nella persona della poker room ovviamente. Dal principio Tom scrisse ai suoi

followers di Twitter che avrebbe scritto un blog o qualcosa del genere per parlare di quanto accaduto dal suo punto di vista. Ed invece non è accaduto niente di tutto ciò.

 

Martedì scorso però Dwan ha ammesso di aver letto i famigerati files di Howard Lederer e di aver ascoltato un intervista di Andy Bloch. Ha così cominciato ad esprimere, ma solo tramite twitt, il suo pensiero. Ed ha sorpreso i più leggere che Tom crede alla maggior parte di ciò che due dei principali artefici della caduta di Full Tilt Poker hanno dichiarato. Tom ha scritto che i commenti ascoltati da Lederer e Bloch corrispondono con altre notizie giuntegli precedentemente all'orecchio da altre fonti.

 

Tom ammette di non aver tenuto fede alla promessa di commentare il tutto, ma si rifà con i vari messaggi dal social network tanto noto negli USA da cui riportiamo le più interessanti:

 

Appena visto l'ultimo i files di Lederer e poi ho letto l'intervista di Andy Bloch. Sono abbastanza sicuro che la maggior parte di ciò che hanno detto sia vero

 

Ho saputo alcune cose in modo indipendente e molte cose che hanno detto coincidono (anche se Howard un paio di volte ha sbagliato nel sottolineare alcune cose)

 

Tuttavia, una grande lamentela che ho per entrambi è di non rendersi conto di che grande errore sia stato per ftp accettare depositi dopo 15 aprile

 

Anche io credo di avere degli obblighi, in quanto persona e giocatore noto di poker, per aiutare le persone ad uscire al meglio da questa vicenda ma credo di aver fatto solo un casino

 

Si doveva assicurare il denaro ai giocatori di ftp e questo i proprietari lo dovevano più ai giocatori che al sottoscritto

 

In pochi, tra i proprietari, sono stati disposti a farsi avanti e prendere in mano una situazione poco edificante. Scusate se ho usato tutti questi twitt ma mi sembrava giusto scrivere qui“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org