Poker Online: Full Tilt Poker scarica i Red Pro con una mail

Mancano pochi giorni al primo mese di vita della nuova Full tilt Poker e le novità in queste prime settimane non sono mancate, a partire dalla reintroduzione delle FTOPS a dicembre e delle miniFTOPS a gennaio, ma non è tutto: la red room chiude con i Red Pro…

Mancano pochi giorni al primo mese di vita della nuova Full tilt Poker e le novità in queste prime settimane non sono mancate, a partire dalla reintroduzione delle FTOPS a dicembre e delle miniFTOPS a gennaio, ma non è tutto: la red room chiude con i Red Pro…

Il ritorno di Full Tilt Poker a inizio mese è stato uno degli avvenimenti del poker online più importanti di quest'anno e le novità non sono mancate, a partire dalla restituzione dei soldi ancora congelati (il processo non ha ancora interessato l'Italia per problemi legislativi indipendenti da FTP) e alla reintroduzione delle FTOPS e miniFTOPS.


Uno dei tanti punti aperti che non sono stati toccati nel periodo precedente alla riapertura di Full Tilt Poker, è stato sicuramente il “destino” dei Red Pro. Questi “pro”, prima della chiusura dovuta al Black Friday dell'anno scorso, ammontavano a circa un centinaio di elementi, italiani compresi.


Che non vi fosse futuro per i Red Pro italiani, spagnoli, francesi e statunitensi, non vi era alcun dubbio (la room non esiste in questi stati), ma secondo una mail che si può reperire in rete, anche tutti gli altri Red Pros non vedranno il loro contratto rinnovato. Questo un estratto della mail che Dustin Iannotti, manager del team pro di Full Tilt Poker, ha inviato a tutti i Red Pro:

La gestione del team Red Pro non è mai rientrato in alcuna clausola dell'acquisto di Full Tilt Poker, quindi la società The Rational Group non continuerà a mantenere i rapporti che sono nati con la vecchia gestione di FTP.
In questo momento non ci sono programmi per allargare il team 'The Professionals' appena creato con Tom Dwan, Viktor Blom e Gus Hansen
“.


Forse qualche “Red Pro” si aspettava qualcosa di meglio, ma sicuramente questa non è una doccia fredda per nessuno, perché sarebbe stato impossibile che una poker room appena (ri)nata possa sobbarcarsi una tale spesa per mantenere tutti questi pro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org