Spagna: in piazza a Madrid per protestare contro Eurovegas

In un momento di crisi nera come quella che sta attraversando la Spagna, così come molti paesi europei, fa notizia la protesta andata in scena ieri nelle strade della capitale per dire no all'oramai imminente lancio del progetto Eurovegas.

In un momento di crisi nera come quella che sta attraversando la Spagna, così come molti paesi europei, fa notizia la protesta andata in scena ieri nelle strade della capitale per dire no all'oramai imminente lancio del progetto Eurovegas.


Mentre il governo della Comunità di Madrid attende con impazienza la decisione della possibile location in cui sorgerà la nuova città dei giochi alcune centinaia di persone scendono in piazza per protestare contro l'arrivo di Eurovegas. Secondo i manifestanti, la costruzione della struttura non avrebbe soltanto risvolti positivi ma anzi potrebbe portare ad enormi problemi di gestione e alla creazione di un'immagine negativa del paese per le grandi possibilità di infiltrazioni malavitose.

Eurovega è un progetto che porterebbe un investimento complessivo di circa 25 miliardi di euro, stanziati per creare 12 resort e 6 casinò, più tutte le altre infrastrutture di supporto. L'idea arriva dal magnate 'visionario' Sheldon Adelson, che adesso si ritrova pure ad affrontare un intero movimento che si oppone a questa grande opportunità per l'economia spagnola.

Ma se c'è un uomo in grado di portare comunque al termine il progetto questo è senz'altro Adelson, il suo gruppo, infatti, il Las Vegas Sands, è stato uno dei primi, subito seguito dal Wynn Resort International, ad aver avuto il coraggio di investire nel mercato asiatico e i risultati non si sono certo fatti attendere, infatti Macao sta soppiantando, fatturato alla mano, le vecchie glorie della strip di Las Vegas.

Adesso invece si punta sull’Europa e le previsioni sono decisamente ottimistiche: 10 milioni di persone l’anno per 30 miliardi di euro di fatturato. Madrid, location scelta per quella che sembra decisamente una sfida dai grandi numeri, potrebbe ben presto diventare la capitale del gioco europeo. Fonti ben informate sostengono che il gruppo del Nevada dovrebbe investire il 50% della cifra richiesta, mentre l’altro 50% sarebbe a carico delle banche spagnole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org