Jamie Gold, il declino di un campione del poker

Il vincitore del Main Event delle WSOP 2006, le più ricche nella storia del poker, da quel giorno non ne ha imbroccata più una giusta. L'ultima sua disavventura? Il disastro nella gestione della poker room del Tropicana.

Home » Poker Live » Poker Estero » Jamie Gold, il declino di un campione del poker

Il vincitore del Main Event delle WSOP 2006, le più ricche nella storia del poker, da quel giorno non ne ha imbroccata più una giusta. L'ultima sua disavventura? Il disastro nella gestione della poker room del Tropicana.

 

Sulla vittoria di Jamie Gold al Main Event delle World Series of Poker 2006 si è detto di tutto. Oggettivamente, il professionista americano ha avuto una buona dose di fortuna per riuscire a portarsi a casa la bellezza di 12 milioni di dollari. Una fortuna evidentemente concentrata in un solo periodo, visto che da quel momento per lui sono arrivati soltanto fallimenti e delusioni in serie.

Proprio ieri parlavamo della difficoltà delle poker room di alcuni casinò di Las Vegas, costrette addirittura a chiudere e a lasciare spazio ad altri giochi. Citavamo proprio il Tropicana, uno dei casinò storici della Sin City, sebbene non uno dei più rinomati. Ebbene, indovinate chi aveva il compito di gestire la sala da poker di quel casinò? Esatto, proprio lui: Jamie Gold. Con risultati, manco a dirlo, decisamente scadenti.Jamie Gold alle WSOP 2006

Quello del Tropicana è solo l'ultimo degli insuccessi di Gold. Dopo il Main Event delle WSOP 2006, Gold ha continuato a giocare a poker, comparendo un po' in tutte le principali trasmissioni televisive dedicate a questa disciplina (tipo Poker After Dark e High Stakes Poker), con risultati alterni. Alle WSOP del 2007 è tornato per difendere il suo titolo, ma è stato eliminato durante il Day 1 e poco dopo ha deciso che era meglio giocare il meno possibile.

Nel corso degli anni sono circolati addirittura alcune voci che lo davano come al verde, capace di aver bruciato quasi tutti i 12 milioni di dollari vinti alle WSOP del 2006, sebbene tali speculazioni non siano mai stati confermati. Quel che è certo è che da tempo Gold si limita a giocare qualche evento delle World Series of Poker e i tornei di beneficienza, come ad esempio l'Ante Up For Africa.

Jamie Gold non è l'unico vincitore delle World Series of Poker che, dopo la sua affermazione, sembra essere stato colpito da una sorta di maledizione. In pochi oggi si ricordano ad esempio di Joe Cada, vincitore del 2009, o Robert Varkonyi, trionfatore nel 2002. Probabilmente, questi giocatori hanno esaurito la fortuna in un solo colpo. Ma che colpo, ragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin