Olivier Busquet: “Il poker in TV deve essere istruttivo”

Continua la polemica scatenata da Hachem che coinvolge i più importanti pokeristi del pianeta. Olivier Busquet interviene da Twitter per dire la sua. Secondo lui la gente quarda il poker in TV principalmente per imparare qualcosa…

Home » Poker Live » Poker Estero » Olivier Busquet: “Il poker in TV deve essere istruttivo”

Continua la polemica scatenata da Hachem che coinvolge i più importanti pokeristi del pianeta. Olivier Busquet interviene da Twitter per dire la sua. Secondo lui la gente quarda il poker in TV principalmente per imparare qualcosa…

 

Sembra incredibile ma i più famosi poker pro del mondo in questi giorni continuano a discutere grazie ai vari social network su alcuni temi in particolare. Pensate che tutto è nato da una semplice intervista di pochi minuti a Joe Hachem durante gli Aussie Millions. La discussione è iniziata analizzando il comportamento dei recenti campioni del mondo WSOP ma poi si è estesa in generale alle caratteristche dei giovani pro…

 

Daniel Negreanu e molti altri hanno espresso il loro parere a riguardo. Ieri è toccato intervenire a Olivier Busquet, che si è concentrato su un aspetto particolare della faccenda. Prima ha scritto su Twitter: “La gente non vuole accettare un fatto: il boom del poker è stato generato da una serie di eventi che non si verificheranno mai più. Ora i bravi giocatori sono troppo bravi e sono in troppi“.

 

Poi è arrivata la considerazione più interessante: “La ragione n°1 per cui la gente guarda il poker in TV è quella di imparare, non per vedere Matusow che fa lo scemo“. A questo punto Busquet ha dovuto rispondere e difendere le sue idee nei confronti di colleghi del calibro di JC Alvarado, Matt Glantz, Allen Bari e anche dello stesso Joe Hachem.

 

Busquet sostiene che le sue tesi non sono campate per aria, ma si basa sulla sua recente esperienza di commentore TV: “Basta chiedere a qualunque produttore televisivo e mi darà ragione“. Busquet spiega comunque (rivolgendosi ad Hachem) che imparando ci si può divertire allo stesso tempo, le due cose non sono per forza contrapposte.

 

Voi siete d’accordo? Questa discussione è molto interessante perché anche da noi in Italia ha avuto luogo quando PokerItalia24 offriva diversi tipi di format. Alcuni erano più istruttivi, altri invece affidati a semplici appassionati di poker non abbastanza competenti da formare adeguatamente l’audience. Voi da che parte state?

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2023 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org