Mike ‘Timex’ McDonald, l’uomo che fissa la gente

Vi è mai capitato di vedere Mike McDonald in azione? Avrete notato che al tavolo è abituato a fissare intensamente gli avversari. Questo comportamento però non piace agli altri giocatori e su Twitter si è acceso il dibattito a riguardo…

Vi è mai capitato di vedere Mike McDonald in azione? Avrete notato che al tavolo è abituato a fissare intensamente gli avversari. Questo comportamento però non piace agli altri giocatori e su Twitter si è acceso il dibattito a riguardo…

 

Durante il WPT Bay 101 Shooting Star il famoso pro canadese Mike McDonald ha postato su Twitter un messaggio nel quale chiedeva un prestito in cash per partecipare ai tornei in programma. Probabilmente non si immaginava assolutamente di scatenare con questo messaggio un dibattito in rete che riguarda tutt’altro… La prima risposta è stata di Gavin Griffin: “Can you pay in staring lessons?“. Dovete sapere che McDonald ha la (brutta) abitudine di fissare intensamente i suoi avversari quando è seduto al tavolo e dunque Griffin gli ha chiesto delle lezioni private su questa speciale skill…

 

Justin Bonomo ha ripreso Griffin e ha scritto: “Lezione n°1: impara ad essere maleducato e sgradevole senza curartene“. John Juanda ha perfino proposto di introdurre una penalità a chi fissa in maniera eccessiva. Ha aggiunto inoltre che alcuni ricconi asiatici non giocano più gli high roller proprio per non essere fissati da quelli come McDonald… Sulla stessa linea anche altri grandi nomi, compreso quello di Daniel Negreanu, che nei vari dibattiti si sente sempre chiamato in causa.

 

McDonald non è sicuramente l’unico a comportarsi in questo modo, ma in lui l’atteggiamento è davvero evidente e fastidioso. Lo abbiamo verificato anche noi italiani quando ha giocato all’EPT di Sanremo. Forse lo fa per cogliere i tell o per metter in imbarazzo gli avversari o semplicemente per assumere una poker face impeccabile. La cosa certa è che ai suoi avversari il comportamento non piace…

 

Vedremo se McDonald risponderà ai suoi contestatori e se al prossimo torneo cambierà atteggiamento oppure no. Sarà dura cambiare le abitudini di uno che gioca live in una certa maniera e che ha vinto più di 10 milioni di euro in carriera, diventando anche il più giovane vincitore di un EPT ad appena 18 anni… Di certo ci sono cose ben peggiori che possono capitare al tavolo, ma evitiamo comunque comportamenti che potrebbero essere definiti scorretti.

 

Non sei ancora un nostro Follower su Twitter?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org