Phil Hellmuth regala i suoi 13 braccialetti WSOP

Phil Hellmuth è il recordman di braccialetti vinti alle World Series of Poker. Sono esattamente tredici i successi alle WSOP del player originario del Wisconsin, con altrettanti braccialetti ottenuti. Braccialetti che Phil non ha tenuto tutti per sé.

Phil Hellmuth è il recordman di braccialetti vinti alle World Series of Poker. Sono esattamente tredici i successi alle WSOP del player originario del Wisconsin, con altrettanti braccialetti ottenuti. Braccialetti che Phil non ha tenuto tutti per sé.

 

 

Proprio in questi giorni, tramite il suo profilo Twitter, Phil Hellumth ha annunciato di non aver tenuto tutti i tredici braccialetti WSOP conquistati negli anni. Ha provveduto a distribuirne la maggior parte tra la sua famiglia ed i suoi migliori amici.

 

Proprio questa ultima categoria ha suscitato curiosità. Infatti in molti pensavano che tra i migliori amici di “The Poker Brat” ci potesse essere un nome noto del poker live internazionale. Per esempio Daniel Negreanu o il suo omonimo Phil Ivey.

 

E invece, a detta di Hellmuth, il suo migliore amico è Chamath Palihapitya, un imprenditore già proprietario dei Golden State Warriors e giocatore di poker solo in maniera amatoriale. A lui è stato assegnato il 13esimo braccialetto WSOP vinto da Phil, che correda con tanto di foto l’annuncio su Twitter di questo suo regalo all’amico: “Ciao ciao braccialetto WSOP n° 13. L’ho dato al mio migliore amico Chamath. Altri 10 li ho dati alla mia famiglia.”

 

Chamath PalihapityaSuccessivamente è sceso maggiormente nel dettaglio sulla destinazione dei suoi braccialetti WSOP, premio che viene assegnato, ricordiamolo, ai giocatori di poker che trionfano in un evento ufficiale delle World Series of Poker che il prossimo fine maggio vedranno iniziare la loro 45esima edizione.

 

Braccialetti WSOP: l’1 e il 12 a me, 2 a mia moglie, 3 e 4 a mamma e papà, il 5 a mia sorella Ann, il 6 a suo marito John, 7 e 8 a mio figlio Phillip Nick, il 9, 10 e 11 ai miei fratelli Dave, Kerry e Molly.”

 

Questa l’assegnazione dei tredici preziosi da parte di Phil, che ne ha tenuti solo due per lui: il primo, ottenuto con la vittoria nel Main Event del 1989, ed il 12esimo, vinto nel 2012 nel torneo di Razz da $2.500, particolarmente importante per lui visto che ha interrotto un digiuno di vittorie alle WSOP di cinque anni, corredati di final table e secondi posti.

 

Una sorta di rinascita per lui che poi, a distanza di poco meno di tre mesi, ha trionfato nel Main event alle WSOPE di Parigi, ottenendo appunto il 13esimo braccialetto delle World Series, il primo lontano da Las Vegas. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org