Dall’Inghilterra ecco la storia di un’intera famglia di poker pro!

Una famiglia inglese è finita sul DailyMail perché tutti i quattro componenti hanno lasciato i loro rispettivi lavori per dedicarsi completamente al poker. Il padre, la madre e i due figli sono infatti tutti pokeristi di successo.

Una famiglia inglese è finita sul DailyMail perché tutti i quattro componenti hanno lasciato i loro rispettivi lavori per dedicarsi completamente al poker. Il padre, la madre e i due figli sono infatti tutti pokeristi di successo.

 

Può il poker diventare un business di famiglia? Sicuramente sì. Arriva dal Regno Unito una storia particolare che riguarda gli Sheils, una famiglia apparentemente normale composta da quattro persone: il padre Matthew, la madre Michelle e i due figli Richard e Brandon. Cos’ha di così speciale questo quadretto da finire sul DailyMail? Beh, i quattro membri della famiglia sono tutti dei giocatori professionisti di poker, almeno questo è quello che dichiarano.

 

Il 48enne Matthew era un ragioniere che ha lasciato tutto per il poker. La moglie 41enne invece lavorava nel campo dell’infermieristica ma anche lei ora si dedica solo al gioco. Entrambi sono apparsi in tv in alcuni tavoli televisivi importanti.

 

Il figlio 23enne Richard ha lasciato l’università nel 2012 per il poker, come tanti ragazzi, e recentemente ha piazzato un ottimo risultato pokeristico quasi in contemporanea con il suo fratello 19enne Brandon. Il più giovane infatti ha vinto 9.200£ nell’UKIPT di Londra mentre 24 ore dopo Richard ha vinto un torneo da 328 partecipanti a Nottingham.

 

La mamma Michelle ha raccontato ai giornali che i figli sono sicuramente più bravi dei genitori. Il DailyMail ha usato termini un po’ sarcastici (e ignoranti) per descrivere questa storia, parlando di una ‘formula matematica’ trovata dalla famiglia per sconfiggere il fattore fortuna nel gioco…

 

Stando ad HendonMob, il figlio maggiore Richard è quello che può vantare più risultati, con 83mila sterline shippate nei live. Brandon è quasi a 62mila mentre il padre Matthew ne ha 57mila. Non sappiamo se davvero sono tutti così skillati, ma sicuramente una famiglia di poker pro è assoultamente un ipotesi realistica al giorno d’oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org