Poker online: l’errore dell’overvalue

Durante una partita di poker online, si presentano mani che hanno un certo fascino e sembra impossibile non giocarle. Queste mani, dalla forza piuttosto scarsa, ci fanno perdere molti soldi quindi bisogna imparare a non sopravvalutarle.

Home » Strategie Poker » Poker MTT » Poker online: l’errore dell’overvalue

Durante una partita di poker online, si presentano mani che hanno un certo fascino e sembra impossibile non giocarle. Queste mani, dalla forza piuttosto scarsa, ci fanno perdere molti soldi quindi bisogna imparare a non sopravvalutarle.

 

 

 

A volte trovarsi servite, durante un torneo di poker online, carte come KJ, KT, QT, JT o J9 può apparire come una buona opportunità per entrare nel piatto. 

 

Ma non sempre questa mani portano poi alla conquista del piatto. Anzi, sono maggiori le volte che il piatto, con le relative chips (o peggio soldi se si gioca a poker cash game) va ai nostri avversari, lasciandoci delusi ed a bocca asciutta.

 

Tavolo di poker online
Tavolo di poker online PowerPoker

 

Generalmente il primo pensiero alla vista di questa tipologia di mani è che val la pena di fare almeno un semplice call per vedersi il flop. Flop che se non ci porterà come minimo una doppia coppia il più delle volte non ci avrà aiutato.

 

Giocare questo tipo di mani è un errore che fanno spesso i giocatori di poker online poco esperti. Ad esempio supponiamo di avere QTo dalla posizione di cut-off. C’è un limp da middle position e facciamo limp anche noi. Il bottone chiama a sua volta e il bui checkano. Al flop cade J-T-7 rainbow ed i bui ed il primo limper checkano. 

 

Ora noi dovremo puntare per dare valore alla nostra middle pair. Ma così facendo ci esponiamo ad un rilancio del bottone o ad un check/raise da parte di uno dei tre giocatori che hano parlato prima di noi. Tutti loro in questo caso potrebbero rappresentare una coppia di Jack, un progetto scala, un tris o anche una scala chiusa, nel caso avessero 89.

 

Si potrebbe quindi pensare ad un check. Cosa che il botone potrebbe rilevare come segno di debolezza e fare una puntata per prendersi il piatto. Non sapremo mai, in effetti, se la sua puntata indica che possa avere un Jack, un progetto scala o assolutamente niente per un bluff totale.

 

 grafico discendente
Impariamo a giocare bene a poker se non vogliamo un grafico come questo

 

Insomma la scelta di giocare QT dal cut-off non è stata una scelta propriamente felice. Le difficoltà post flop sono davvero tante e la possibilità di essere dominati, anche da una mano come AT o KT sono tangibili.

 

Ovviamente questo non vuol dire che giocare queste mani di posizione sia necessariamente un errore. Ma per poter ottimare al meglio il proprio investimento bisogna avere una buona capacità e conoscenza del gioco post flop. Conoscere i propri avversari anche aiuta a giocare mani di questo tipo, stando sempre attenti di avere la posizione ottimale per giocare.

 

Giocare questo tipo di mani può essere davvero pericoloso ed il consiglio è di cominciare a farlo, in maniera non frequente, solo quando si è raggiunto un livello di gioco e di esperienza piuttosto alto.

 

:bannerpower200:

 

 

Piw Staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin