Poker cash game: Lettura di una mano 1° parte

Mike_SextonIn questo articolo spiegheremo la lettura di una mano giocata a poker cash game tra i due poker pro Mike Sexton e Phil Gordon in un episodio della serie Poker After Dark che e' andato in onda la scorsa stagione sul canale televisivo NBC.

Home » Strategie Poker » Poker Cash Game » Poker cash game: Lettura di una mano 1° parte

Mike_SextonIn questo articolo spiegheremo la lettura di una mano giocata a poker cash game tra i due poker pro Mike Sexton e Phil Gordon in un episodio della serie Poker After Dark che e' andato in onda la scorsa stagione sul canale televisivo NBC.

 

 

 

 

Ogni settimana il Poker After Dark è di fatto un mini torneo tra sei giocatori, diviso in cinque episodi più un riassunto finale. Dato che i bui iniziali sono molto piccoli e crescono lentamente, e dato che molte mani sono effettivamente mostrate, le situazioni dei primi due giorni sono giocate quasi come se fosse cash game. Il livello di gioco è poi anche abbastanza alto, il che lo rende una ottima educazione per il poker deep stack.In questa mano i bui sono $150 e $300. Sia Sexton che Gordon hanno stack di circa $20.000, più o meno 70BB. Non sono stack ultra-deep, ma sono comunque profondi abbastanza per un po' di manovra. Sexton è sul bottone, mentre Gordon è il grande buio. Dovremmo anche parlare dello stile dei due giocatori. Mike Sexton gioca un poker tight-aggressive; quando agisce, solitamente ha mani solide per la sua posizione. Anche Phil Gordon gioca tight-aggressive, ma tende a bluffare preflop leggermente più spesso di Sexton con mani deboli. Finora in questo torneo ha rubato un paio di piatti con dei bluff, ma poiché nessun suo rilancio è stato chiamato, e dato che non ha giocato un numero di mani fuori dal comune, presumibilmente il resto del tavolo non ha ancora sospetti.

 

 

Howard Lederer, in prima posizione, folda. Chad Brown, in seconda posizione, folda. Gabe Kaplan, cutoff, folda. Mike Sexton, sul bottone, spizza :Qc: :Qd:. Rilancia a $800, rilancio assolutamente ragionevole per la questa mano. Con solo due giocatori ad agire dietro di lui, ha molto probabilmente la mano migliore. Phil GordonMichael Konik, sul piccolo buio, folda. Phil Gordon, sul grande buio, spizza :Jp: :Jd: Con una mano così, ovviamente non folderà. Anche se Sexton gioca mani solide, è prematuro pensare che abbia una coppia più alta dei Jack. Dato che il tavolo è stato finora tight, Sexton potrebbe averlo notato e aver deciso di rilanciare con una coppia qualsiasi. Potrebbe anche avere due carte alte, una combinazione qualsiasi delle quali è ora leggermente sfavorita rispetto ai Jack. Essendo sul bottone, potrebbe addirittura aver rilanciato con una mano come dieci e nove. Dato il suo stile, comunque, probabilmente Sexton non sta rilanciando con il nulla totale. Per di più, il suo rilancio è leggermente corto, e Gordon ha pot odds di 2.5 a 1 per rimanere nel piatto (deve mettere $500 per un piatto di $1.250). Il tutto sembrerebbe indicare che a Sexton non importa molto di essere chiamato, probabilmente indicazione del fatto che ha una mano ragionevole.

 

 

Gordon dovrebbe rilanciare?

 

Certamente non c'è nulla di sbagliato in una giocata del genere. Con una mano forte come i Jack, la maggior parte dei giocatori sceglierebbe di rilanciare, in parte per prendere subito il piatto piuttosto che cercare di giocare i jack fuori posizione dopo il flop. Se sul flop cadessero delle overcard, sarebbe difficile per Gordon giocare bene la mano.


Ma Gordon decide di chiamare piuttosto che rilanciare. Il call ha due vantaggi:

1. Chiamare mantiene il pot basso, e Gordon non ha ancora una mano così forte da voler necessariamente giocarsi un piatto grande.
2. Chiamare rende la sua mano difficile da essere letta. Sexton avrà molta difficoltà a metterlo su una coppia di J nel seguito, perciò un flop come A-J-x potrebbe metterlo in grado di vincere un piatto molto grosso, forse tutto lo stack di Sexton.

 

 

Il call di Gordon è del tutto ragionevole. Il pot è ora $1.750. Il flop scende: :Af: :Kf: :4p:. Gordon parla per primo. Questo è più o meno il flop peggiore in cui potesse sperare per i suoi JJ. Se Sexton avesse giocato con due carte alte o anche con una sola carta alta, la sua mano ora batte quella di Gordon, e non ci sono possibilità che se ne vada dal piatto facilmente. Gordon saggiamente fa check. La reazione di Sexton a questo flop è quasi la stessa di Gordon.Mike Sexton Gordon potrebbe aver facilmente chiamato il suo rilancio con un asso, o magari con una mano come KJ (KQ è improbabile perché Sexton ha due delle Q disponibili, e KT è una mano troppo debole e complicata perché un giocatore tight faccia call fuori posizione. Naturalmente, Gordon potrebbe aver chiamato con una coppia più bassa, nel qual caso Sexton è molto avanti. Ma non c'è comunque ancora motivo per Sexton di puntare. Mani più deboli della sua folderanno, e mani più forti chiameranno, perciò una puntata non può fargli vincere altro denaro. Un approccio molto migliore è quello di aspettare, e lasciare che il suo vantaggio posizionale gli faccia guadagnare ulteriori informazioni sul turn.

 

 

Il piatto rimane di $1.75. Il turn è un :6f: che lascia tre fiori sul board.


Dal punto di vista di Gordon, non è cambiato quasi nulla. Il terzo fiori ha creato un altro po' di mani che lo battono, come :Tf: :9f: o :9f: :8f:. Comunque, con l':Af: e il :Kf: già a terra, la maggior parte delle combinazioni suited che avrebbero rilanciato preflop sono escluse. Gordon non ha ancora motivo di puntare perché il check iniziale di Sexton potrebbe facilmente indicare una trappola con una coppia d'Assi, o una coppia di Re che non folderebbe. Gordon fa check. Sexton adesso ha un po' più informazioni. Ha visto Gordon checkare due volte, e ha visto scendere un terzo fiori. L'arrivo del terzo fiori non è motivo di grande preoccupazione. Con l':Af: e il :Kf: eliminati, quali due fiori potrebbe avere avuto Gordon per chiamare il suo rilancio preflop? Qualcosa come :Qf: :Jf: o :Jf: :Tf: è possibile, ma pochi buoni giocatori vorrebbero chiamare un rilancio con due suited connector bassi poiché queste mani di fatto giocano bene solo in pot multi-way. E' possibile che Gordon abbia una carta a fiori, nel qual caso è in draw di colore. Ma negargli una free card è un buon motivo per puntare?

 

 

Sexton correttamente capisce che non lo è. A questo punto ha due buone ragioni per far check piuttosto che puntare:
 

  1. Se Gordon è davanti con un asso o un re, chiamerà una puntata in questo momento, e Sexton starebbe semplicemente mettendo più soldi nel piatto con la mano peggiore.
  2. Se Gordon sta perdendo perché ha chiamato con una coppia media potrebbe non chiamare una puntata adesso, ma potrebbe farlo sul river.

Non perderti la seconda parte di questo interessante articolo tecnico, che uscira' fra qualche giorno su Piw, che ci spieghera' la fine della mano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin