PIW Intervista: Daniele ‘Kerlonwar’ Frasca

PIW intervista uno degli studenti della nuova scuola di poker PIC del nostro portale. Daniele ‘Kerlonwar’ Frasca affronta il coaching sotto la supervisione di Matrox sui 15 max di PowerPoker. Proviamo a conoscerlo più da vicino.

Home » Interviste ai giocatori » PIW Intervista: Daniele ‘Kerlonwar’ Frasca

PIW intervista uno degli studenti della nuova scuola di poker PIC del nostro portale. Daniele ‘Kerlonwar’ Frasca affronta il coaching sotto la supervisione di Matrox sui 15 max di PowerPoker. Proviamo a conoscerlo più da vicino.

 

 

 

 

Ciao Daniele, come sono solito fare durante le mie interviste, ti chiedo per prima cosa di presentare te e il tuo gioco a chi non ti conoscesse.

 

Per prima cosa ci tengo a ringraziare PIW stessa che mi ha permesso di entrare a far parte del progetto PokerItaliaCoach e di questa cosa ne vado fiero e mi batterò con le unghie e con i denti per tenere alto lo stellone del nostro portale! Detto questo vi racconto un po’ di me: ho 26 anni (da compiere…), sono ancora uno studente alla ricerca della laurea in Ing. per l’Ambiente e il Territorio e praticamente vivo la mia vita tra poker, calcio, studio e la mia ragazza che sopporto e che mi sopporta da oltre 10 anni. Il mio approccio con questo mondo risale a circa 3 anni fa, quando ancora non si poteva giocare a soldi veri. Sono sempre stato un fan dei giochi con le carte e conobbi il Texas Hold’em in TV e fu amore a prima vista,cominciai quindi a giocare for fun su Gioco Digitale che all’epoca faceva Freeroll in cui metteva in palio buoni per i Gratta e Vinci e copie del Libro di de Toffoli.

 

Daniele Frasca

Daniele ‘Kerlonwar’ Frasca

 

Dopo aver shippato qualche infruttuoso ticket per i gratta e vinci,mi spostai su un altra room in cui arrivò la svolta della mia modesta “carriera”, infatti vinsi un satellite che metteva in palio un pacchetto per la tappa del WPT di Venezia a cui però non partecipai e mi accaparrai i 5k del primo premio. Li ebbe inizio tutto, ovviamente all’epoca giocavo per divertirmi e non conoscevo nulla del lato tecnico del gioco ma quella botta di “fortuna” mi diede l’impulso per capire meglio cosa stavo facendo e quindi cominciai a informarmi e a investire una parte della cifra in libri.
Da li in poi nacque il mio amore con PS.it in cui versai 50€ e sono orgoglioso quando dico che quello è stato il mio ultimo versamento su una poker room.
Su PS.it mi sono dedicato soprattutto agli MTT micro e low stakes e soprattutto ai Sit&Go 9Max sempre ai limiti medio bassi. Li ho costruito il mio Bankroll che adesso ho trasferito su PowerPoker per questa nuova avventura.
 
DSCN0365.JPG
Daniele tenta la mimesi
 
Che differenze ci sono tra i 9Max di Ps e i 15Max di PowerPoker?
 
Di differenze ce ne sono molteplici,in primis il field molto più abbordabile,poi ovviamente la struttura. Nei 15Max i tavoli sono da 5 players il che ti consente di approcciarti, soprattutto ai primi livelli, in maniera molto più loose, quindi si vedono molti più flop e si può far valere l’edge che hai sul tavolo. Poi la struttura dei pagamenti unita al field ti permette di assorbire meglio anche periodi sfortunati in quanto la ripartizione dei premi è molto verticale e vincendone 1 dopo averne persi 6 ti fa comunque rimanere in attivo.
 
Per quanto riguarda i software di Supporto?
 
Questo è un po il tasto dolente. Io venivo da PS.it che è un po’ il paradiso da questo punto di vista… tra HUD e Table Ninja il compito è molto più semplice e puoi massare senza problemi ed avere letture sugli oppo molto più precise in taluni casi. Su PowerPoker invece non puoi ususfruire di questo in quanto la struttura è “anomala” e i software non ti aiutano; però poco male, grazie al field che è molto omogeneo, con un po’ di attenzione e pazienza in più si riesce comunque a multitablare senza patemi e questo in ottica futura è sicuramente un vantaggio perché essere “schiavi” di un software rende molto spesso il gioco molto meccanico, il che a mio avviso è un fattore limitante se vuoi fare strada.
 
DSCN0118.JPG
 
Una domanda che amo fare ai grinder più preparati: qual’è secondo te la linea di demarcazione tra intuito umano e matematica nei sit&go e qual’è in generale la disciplina meno schematizzabile del poker?
 
Per come la vedo io la matematica deve guidare l’intuito.In un Sit&Go i numeri sono dappertutto attorno a noi:i players,le chips,le carte.Sapere quindi quanto sia conveniente dal punto di vista matematico una giocata o meno è fondamentale per essere un giocatore vincente sul lungo periodo…senza basi matematiche,facendo affidamento solo sull’intuito,magari puoi essere anche un vincente,ma meno vincente di quanto potresti!
Per quanto riguarda la disciplina meno schematizzabile del poker secondo me,parlando sempre di NLHE,sono gli MTT,specialmente DeepStack.Li entrano in gioco moltissime variabili che in un sit magari puoi trascurare.
 
DSCN1076.JPG
A sinistra… Daniele.
 
Il cash arriva, il cash incombe: da ogni parte sentiamo parlare di questa nuova specialità che, a detta delle poker room, ad Aprile finalmente diverrà realtà. Sono due le domande che voglio farti in merito: sarà davvero la miniera d’oro che si aspettano i grinder? quanto spingerà in alto il mercato del poker online.it?
 
Secondo il mio modesto parere l’iter sarà simile a tutte le tipologie di gioco che abbiamo visto da quando il poker online ha preso piede: si passerà da un picco iniziale in cui si potrà fare un ottimo profit ma via via si andrà verso tavoli sempre più duri e pieni di regular, soprattutto agli High Stakes. Il problema noto è purtroppo la ghettizzazione del mercato italiano che purtroppo dopo un certo punto non ti da ricambio di random players.
Credo che un incremento ci sarà, non credo però che saranno numeri eclatanti. Sicuramente il cash stuzzicherà di più la curiosità di chi vede il poker come un gioco di fortuna ma parlare di svolta secondo me è eccessivo.
 
Grazie mille della disponibilità Daniele, ti lascio al tuo Coach visto che so che hai lezione!
 
Grazie ancora a PIW per l’opportunità, ci vediamo sul forum dove aggiornerò i risultati di questa entusiamante esperienza! Ciao!!!
 
a cura di Luca ‘ilFilosofo‘ Barbi
 
Vuoi iscriverti alla nostra scuola? manda i tuoi dati a: info@pokeritaliacoach.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin