Walter Treccarichi: “Kovalchuk bravissimo e anche fortunato”

Durante l’IPT di Sanremo, PIW ha intervistato Walter Treccarichi, uno dei giovani italiani più talentuosi. Treccarichi è stato eliminato nel Day 3 proprio da Kovalchuk, dominatore del torneo. Ecco le sue impressioni sull’ucraino.

Durante l’IPT di Sanremo, PIW ha intervistato Walter Treccarichi, uno dei giovani italiani più talentuosi. Treccarichi è stato eliminato nel Day 3 proprio da Kovalchuk, dominatore del torneo. Ecco le sue impressioni sull’ucraino.

 

Durante la tappa sanremese dell’IPT che si è appena conclusa, PIW ha avuto il piacere realizzare un’interessante video-intervista a Walter Treccarichi, uno dei giovani giocatori italiani più apprezzati e promettenti. Treccarichi è arrivato a premio in questo evento, chiudendo al 29° posto per 3.800€. Il suo killer è stato proprio il vincitore e dominatore di questa tappa, il fortissimo Oleksii Kovalchuk. La coppia di 5 ha avuto la meglio sulla coppia di 8, a conferma del momento fortunato dell’ucraino. Treccarichi si presenta alla community di PIW e ci parla di Kovalchuk e dei giocatori più forti che ha incontrato ai tavoli live.

 

{youtube}z0yNW5ScL1s&list=UUXVth7zKDcFtwbeZ2gPTYHA&index=1&feature=plcp{/youtube}


Ciao, sono Walter Treccarichi. Ho iniziato a giocare a poker da ormai quasi 3 anni, a livelli professionistici da ormai un anno e mezzo. Ho iniziato chiaramente online come tutti i giovani d’oggi, prima con i sit&go per poi passare agli MTT. In seguito ho inziato a giocare anche gli MTT live che sono la cosa per me più affascinante nel mondo del poker, per una serie di fattori. Diciamo che il fatto di trovarsi fisicamente l’avversario di fronte è ciò che mi affascina di più in assoluto.


Con Kovalchuk ho giocato gran parte del Day 3 in questo IPT. Lo avevo già affrontato all’IPT Nova Gorica per tutto il Day 1 (il primo IPT vinto dall’ucraino). L’ho trovato difficile da affrontare, diciamo pure che è uno dei giocatori più forti che io abbia mai avuto al tavolo live. Si tratta di un giocatore molto solido, che sa spingere nelle fasi giuste: non spewa a caso come fanno invece molti stranieri. “Runna” pure bene, il che è fondamentale! Quest’anno ha fatto una serie di ottimi risultati e se li merita tutti: mi piace davvero molto come gioca e come sa sfruttare le varie fasi del torneo.


Ho avuto a che fare con molti giocatori forti live, frequentando circuiti italiani e soprattutto internazionali. Oltre a Kovalchuk, tra i giocatori che mi hanno impressionato molto devo citare prima di tutto Alessio Isaia: quando gioca il suo A-game è impressionante davvero, è lui il giocatore più forte con cui abbia avuto a che fare live. Poi ci sono altri fortissimi giocatori italiani: Mustapha Kanit l’ho affrontato spesso, Marco Bognanni è un mio amico e poi c’è Andrea Benelli insieme a diversi altri. Diciamo che nel panorama italiano ci sono parecchi giocatori molto skillati che si stanno facendo valere.

 

Commenta questa intervista nel forum di PokerItaliaWeb

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org