Gioco online: le regolamentazioni italiane un modello da seguire

Nel convegno organizzato dall’Osservatorio del gioco online, presso il Politecnico di Milano, s’è evinto che il nostro mercato dei giochi online è in continua crescita e che le regolamentazioni Italiane, sono prese ad esempio dal resto dell’Europa.

Nel convegno organizzato dall’Osservatorio del gioco online, presso il Politecnico di Milano, s’è evinto che il nostro mercato dei giochi online è in continua crescita e che le regolamentazioni Italiane, sono prese ad esempio dal resto dell’Europa.


Stando all’intervento di Maurizio Santacroce, Direttore Business Unit Digital Games and Services di Sisal, il mercato dei giochi italiano è davvero cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi anni, dando lavoro e muovendo l’economia come pochi in questo periodo di crisi per il nostro paese. Un ruolo fondamentale a tale successo, secondo il signor Maurizio Santacroce, sono le regolamentazioni introdotte nel nostro mercato da qualche anno a questa parte, talmente valide che in molti paesi europei le hanno prese come modello. Infine, Santacroce ha chiuso parlando del lato scommesse, una fetta di mercato che secondo lui ha ancora ampi margini di crescita. Dello stesso avviso è Lorenzo Stoppini, Responsabile giochi a distanza Snai, il quale nel suo intervento durante il convegno ha dichiarato: “Nel gioco on line ci sono ancora margini di sviluppo. Snai è molto forte sulle scommesse sportive, e ci stiamo muovendo nell’on line anche nell’ippica. I nostri giocatori possono seguire le gare in streaming e scommettere live anche nell’ippica“.

Al convegno è poi intervenuto anche Guido Marino, amministratore unico di MAG Associati, anche lui soddisfatto nella crescita del mercato online italiano, il quale ha dichiarato: “Nel 2011 il gioco on line è cresciuto del 7% con oltre 700 milioni di euro in termini di giocate, ma in realtà il mercato è molto più ampio con circa 300 milioni di giocate illegali. Nell’ultimo periodo la strategia del governo italiano è cambiata: ora ci sono voci di aumento dell’imposta e di aumento dei costi che hanno spinto molti operatori a non entrare nel mercato legale. Tutte queste spese e queste tasse favoriscono l’illegalità

Infine, al convegno dell’Osservatorio del gioco online era presente anche la country manager per l’Italia di PokerStars, Barbara Beltrami, la quale ha esposto il suo punto di vista sul futuro del gioco online. Secondo Barbara il futuro per i giochi online sarà sui social network e su mobile: “Abbiamo lanciato applicazioni anche per mobile e android, e la risposta è eccellente con una quantità di download notevole. In particolare il nostro uso dei social network, che sarà fondamentale per il futuro, è rivolto alla promozione di tornei live e on line e delle nostre attività”.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org