Poker Live: Italia ed Europa ancora ferme al palo. In Nevada il governatore aumenta la capienza delle poker room del 50%

Mentre in Italia, ma anche in quasi tutta Europa, case da gioco e poker online sono ancora al palo per l’emergenza covid, negli States si continua a giocare, e in Nevada il governatore Steve Sisolak, aumenta la capienza delle sale da gioco e delle poker room del 50%.

Home » Poker Live » Poker Live: Italia ed Europa ancora ferme al palo. In Nevada il governatore aumenta la capienza delle poker room del 50%

Mentre in Italia, ma anche in quasi tutta Europa, case da gioco e poker online sono ancora al palo per l’emergenza covid, negli States si continua a giocare, e in Nevada il governatore Steve Sisolak, aumenta la capienza delle sale da gioco e delle poker room del 50%.

 

Cerchiamo di fare un pò il punto della mappa del poker live nel mondo. Iniziamo dall’Italia, ovviamente ferma, non ci sono ancora ipotesi sulla riapertura e in alcune regioni le restrizioni si inaspriscono. Già il divieto di spostamento tra Regioni che è stato allungato fino al 25 febbraio non è una buona notizia per il belpaese, soprattutto per i tre casinò situazioni ai confini.

Slittano le riaperture anche a San Marino, location dove nel 2020 si sono giocati gli unici tornei live di livello in zona, ovvero IPO ed Euro Rounders. Si ipotizzava una riapertura il 13 febbraio per la sala Diamond, il casinò di San Marino, notizia poi smentita e anzi, si è passati alla chiusura fino al 28 febbraio.

Vicino a casa nostra vediamo la Slovenia dove c’è una location molto apprezzata dai giocatori italiani, e dove vengono organizzati anche grandi tornei di poker live. Parliamo di Nova Gorica col Casino Perla dove a marzo si dovrebbe giocare anche il Tana delle Tigri. Le notizie non sono buone, i nuovi parametri sanitari della Slovenia danno il paese in zona arancione e non ci sono ancora novità per i casinò, che continuano a restare chiusi in attesa di conoscere la data di riapertura. Situazione positiva invece nella vicina Croazia col premier Andrej Plenković che ha annunciato che da lunedì entreranno in vigore nuove misuro meno restrittive e tra esse anche la riapertura di casinò, sale giochi e ricevitorie.

Slitta di almeno altri 14 giorni la riapertura delle sale da gioco e della poker room del King’s Resort di Rozvadov per via dello stato d’emergenza in Repubblica Ceca. Questa la dichiarazione del casino: “Il King’s Resort deve chiudere temporaneamente a causa del rilancio dello stato di emergenza da parte del governo ceco. Restate sintonizzati , vi terremo aggiornati!”.

Facciamo un salto oltre oceano. Il governatore democratico del Nevada Steve Sisolak consentirà presto alle sale da poker di Las Vegas e ad altre attività di aumentare significativamente la capacità, almeno del 25%. A Las Vegas prima della pandemia sanitaria c’erano 31 poker room attive, ora sono 20. Secondo le nuove restrizioni del governatore, le sale da gioco possono funzionare al 35% della capacità massima consentita, a partire dal prossimo lunedì, e poi fino al 50% a partire dal 15 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin