WSOP: Isolare un avversario in all in – 2a Parte

In questo articolo la seconda parte del trattato scritto da Matthew Hilger che ci aiuta a distinguere fra le diverse situazioni di gioco che si possono incontrare durante un torneo live, in questo specifico caso un evento delle WSOP.

Home » Strategie Poker » Poker MTT » WSOP: Isolare un avversario in all in – 2a Parte

In questo articolo la seconda parte del trattato scritto da Matthew Hilger che ci aiuta a distinguere fra le diverse situazioni di gioco che si possono incontrare durante un torneo live, in questo specifico caso un evento delle WSOP.

 

 

A seguire l’ultima parte dell’interessante articolo pubblicato da Pokerpages e tradotto dal nostro Ruskie per tutti i lettori di PokerItaliaWeb. Per poter leggere la prima parte cliccate qui.

WSOP: Isolare un avversario in all in – 2a Parte

Qualcuno dei miei amici mi disse più tardi di essere sicuro che io avessi una ottima mano per via dell’ammontare della mia puntata, perciò può darsi che la dimensione della puntata convinse anche qualcuno degli avversari al tavolo che io avessi una monster. Per fortuna, i miei avversari decisero di foldare, ed io riuscii a giocare la mia mano in heads up.

 

wsop_final_table.jpg

 

Girai il mio 5-3 offsuit e la folla (soprattutto forumisti) impazzì. Non riuscii a credere ai miei occhi quando vidi la mano del mio avversario – coppia di due! Non solo avevo sostanzialmente vinto un tentativo gratis di vincere $32.500, ma avevo addirittura due overcard! La potenza di 5-3o prevalse una volta ancora, perché floppai una coppia, che resistette fino al river.

Quella mano mi diede una tremenda inerzia entrando nel final table. Prima di tutto, incrementai il mio stack fino a circa $77.000, il che era leggermente sopra la media. Secondo, feci arrabbiare alcuni avversari che avrebbero altrimenti vinto quel piatto.

Infine, per gli avversari che non avevano capito la giocata, sembrai un maniac folle. Se avessi avuto una qualsiasi mano decente al tavolo finale, la mia immagine avrebbe reso molto più probabile che questa mi fosse pagata.

 

james_hess_final_table.jpg

 

Purtroppo, questa non è una storia a lieto fine. Come dissi alla ragazza alla cassa del Rio, ero il ragazzo che aveva appena vinto ventimila dollari più triste della sala. Fui card-dead per tutto il final table ed ebbi molte difficoltà a trovare opportunità per provare qualche mossa.

Il mio destino si compì quando persi con A-9 dal piccolo buio contro il K-J del grande. Quel piatto mi avrebbe riportato in corsa, ma non doveva finire così, e conclusi in ottava posizione.

Insomma, quando cercate di eliminare un avversario e quando mirate alle chip? Ci sono diverse componenti che dovreste prendere in considerazione per decidere. Innanzitutto, considerate l’importanza della dimensione del piatto.

 

scott_clements.jpg

 

Se il piatto è relativamente piccolo, potreste puntare all’eliminazione. Con piatti più grandi, la mia attenzione è focalizzata quasi completamente su ciò che potrei fare per vincere le chip. Secondo, considerate l’importanza dell’eliminazione del vostro avversario. Nel mio caso non c’era nessun premio addizionale (10° e 11° giocatore prendevano lo stesso premio NdT).

Se siete al main event delle WSOP con tre giocatori ancora dentro, eliminare un avversario vi farebbe guadagnare un paio di milioni di dollari! Il vostro specifico avversario potrebbe anche lui influenzare la vostra decisione. Sarei più disposto a rinunciare alle chip per la possibilità di eliminare Phil Ivey piuttosto che per eliminare un opponente che non temo.

Tenete sempre a mente che isolare un avversario in all-in in qualche caso può essere abbastanza profittevole“.

 

daniel_negreanu_wsop.jpg

 

Per rileggere interamente l’articolo scritto da Matthew Hilger, venite sul Forum di PokerItaliaWeb, troverete questo e tantissimi altri articoli tradotti dal nostro Ruskie per tutti i piwelli.

PokerItaliaWeb Staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin