Studiamo la double barrel con il coach Luca Murru

Approfondiamo il discorso sulla double barrel con uno dei coach della PokerItalia School, la nuova scuola lanciata da PIW in collaborazione con Gamerevolution. A guidarci in questo interessante viaggio nel mondo della continuation bet è Luca 'semola' Murru.

Approfondiamo il discorso sulla double barrel con uno dei coach della PokerItalia School, la nuova scuola lanciata da PIW in collaborazione con Gamerevolution. A guidarci in questo interessante viaggio nel mondo della continuation bet è Luca 'semola' Murru.


La double barrel è il protrarsi della continuation bet fino al turn. Al turn si punta per valore, in semibluff (flush draw, flush straight) o in bluff (con 6 o meno outs).
Soprattutto i giocatori alle prime esperienze, si trovano in difficoltà nel ribettare turn contro avversari molto calling station ed il problema nasce dal fatto che, spesso, si continuation-betta flop troppo frequentemente senza prima pianificare l’intero evolversi della mano.

Quando decidiamo di puntare sul flop bisogna avere bene in mente :

  • La texture del flop hitta il range di oppo?
  • Quanto spesso veniamo chiamati?
  • Quanti e quali out ribettiamo al turn se veniamo chiamati flop?
  • I turn che ribettiamo migliorano solo il nostro range o anche quello del nostro avversario?

Sopratutto negli small stakes, quando veniamo chiamati al flop, spesso non ci sono le condizioni adatte per una double barrel e rischiamo di allargare molto la forbice tra c-bet flop e c-bet turn. Contro giocatori calling station, giocate per valore e filtrate bene il range di c-bet al flop, in modo da mantenere una linea aggressiva più lineare e meno exploitable.

Contro i regular che tendono a fare floating (callare una bet per poi bluffare successivamente), potete difendervi invece con la double barrel e con il check/raise. Vediamo alcuni esempi in cui contro oppo, che tende a flodare turn, il check/raise è meglio della double barrel.

  1. Hero raisa MP oppo BU flatta. Flop:A92, Hero c-betta flop, oppo calla. Turn 2, Check/raisare in questo spot è molto profittevole: difficilmente veniamo chiamati, perchè il board missa il range pairato di oppo, che non contiene big aces.
  2. Hero raisa SB oppo BB flatta. Flop: 5d8s9s. Hero c-betta con AK, oppo flatta. Turn K, in questo spot è meglio double barrellare perchè, anche se abbiamo un’ottima equity al turn, difficilmente oppo flatta il value su flop molto dry.

Spesso, infatti, oppo pot controlla turn con tutto lo shodown value e i semibluff che pagherebbero una bet al turn. Valutate bene le texture range di oppo e il vostro range percepito. Date molto peso alle c-bet, alle double barrel e a tutti i piatti piccoli, perchè sono proprio questi a fare la differenza nel poker.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org