Sonia ‘PongAccia’ Virgilio: “Quanto valgo come grinder online?”

I momenti di crisi fanno parte del gioco e la varianza, sia nel poker online che nel live, colpisce prima o poi tutti i players. Purtroppo sta succedendo anche a Sonia Virgilio, alunna della Pokeritalia School, la scuola lanciata da PIW insieme a Gamerevolution.

I momenti di crisi fanno parte del gioco e la varianza, sia nel poker online che nel live, colpisce prima o poi tutti i players. Purtroppo sta succedendo anche a Sonia Virgilio, alunna della Pokeritalia School, la scuola lanciata da PIW insieme a Gamerevolution.


La bella e brava PongAccia non attraversa uno dei suoi migliori momenti ed è lei stessa a confermarlo attraverso le parole scritte nel suo blog personale. Sonia che è uno degli ultimi talenti del poker online italiano è salita alla ribalta durante il 'Giovane Hold'em', talent show basato sul poker, presentato dalla room GDpoker. La brava giocatrice emiliana fa parte del progetto Pokeritalia School e sta seguendo le lezioni dei coach per imparare a giocare bene il poker cash game… quello che segue è uno stralcio del blog che potrete trovare per intero nel forum di PIW.

Un mese di maggio veramente veramente pessimo. Ho fatto un solo giorno su 6 di sessione positiva. Una catastrofe cosmica si è abbattuta su di me. Ho perso quasi tutto il profit fatto nei mesi precedenti, non riesco più a capire se è sfiga o se sono io che non credo alla mia capacità di giocare. Perchè a questo punto comincio a pensare che si tratti di questo.

Potrei fare dei fold meravigliosi su letture meravigliose e non li faccio, poi allo show si scopre che avevo ragione. Perché non mi fido di me stessa e del livello mentale che ho raggiunto? Domanda a cui non mi do risposta. O forse la risposta c'è ed è che mi sentirei troppo tard a pensare di aver foldato la mano migliore, ma invece divento tard quando non PokerItalia Schoolfoldo la mano peggiore e non c'è peggior sconfitta.

Io sarò strana, ma questo gioco mi piace perché mentalmente voglio vedere fin dove posso essere capace di arrivare, per cui ad un certo punto non è più una questione di soldi ma di gioco vero e proprio. Ma forse anche qui sbaglio… o forse non è il gioco che fa per me. Alla fine sono 2 anni che gioco e sono nel pantano dei micro da sempre e non riesco a fare il salto, non riesco ad essere vincente eppure un sacco di persone mi mostrano la loro stima come giocatrice e anche lì mi fermo a pensare sul motivo di questa stima.

Non mi sento una giocatrice per cui nutrire stima, cioè perché dovrebbero? Perché dovreste? Che ho fatto? Parliamoci chiaro io pokeristicamente parlando non valgo tanto. Che risultati ho portato se non due buoni piazzamenti su tre live fatti, un reality vinto e tanta simpatia? Fatemi capire online quanto valgo? Ad oggi mi ritrovo a fare una stima di me come giocatrice e con molta umiltà posso dire di non valere molto visti i risultati.

Cioè se parliamo del poker come hobby i miei guadagni li ho fatti e ne sono felice, ma se parliamo del poker come “grinder” non credo di valere molto, anzi direi niente a differenza di altri. Datomi questo sasso in testa vi aggiornerò sul resto della mia vita a breve, ora vado nell'angolino a riflettere sul mondo.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org