Mike Sexton: “November Nine e nuovi eventi WSOP? Stanno distruggendo un mito!”

“Amo le World Series of Poker e per questo sono preoccupato. Stanno cercando con tutte le loro forze di migliorare il prodotto, di renderlo più ‘commerciale’, ma così facendo ottengono l’effetto contrario, tutto diventa più soft, incluso il valore stesso del braccialetto”.

“Amo le World Series of Poker e per questo sono preoccupato. Stanno cercando con tutte le loro forze di migliorare il prodotto, di renderlo più ‘commerciale’, ma così facendo ottengono l’effetto contrario, tutto diventa più soft, incluso il valore stesso del braccialetto”.

 

A dirlo è Mike Sexton, leggenda del poker texas hold’em che ha voluto dire la sua su tutte le ultime novità lanciate dal management delle World Series of Poker.

 

Per il 68enne di Shelby (Indiana), già membro della Hall of Fame, le WSOP stanno perdendo valore per via di scelte al quanto discutibili, a cominciare da quella voluta qualche anno fa quando si opto per l’introduzione dei November Nine: “Credo che ci siano anche aspetti positivi, e per questo provo ammirazione per aver cambiato una formula già vincente, ma sono sicuro che quelli negativi siano di gran lunga superiori“.

Per Sexton “è assurdo che il gioco si fermi per quattro mesi dando la possibilità ai November Nine di potersi allenare per un final table che mette in palio tantissimi soldi. Per di più non ha senso obbligare uno che ha appena 2 o 3 big blind a fare tanta strada per arrivare a Las Vegas magari dalla Finlandia, dal Sud Africa o dall’Australia. E tutto per giocare appena un paio di mani. Inotre, brutto dirlo, ma potrebbe succedere, uno dei finalisti potrebbe morire, e poi che succederebbe?

Dal 27 maggio le WSOP 2015Insomma, motivazione più che giustificate che secondo il pro di PartyPoker dovrebbero far pensare e tanto gli organizzatori. Intanto Ty Stewart, Direttore Esecutivo delle WSOP, ha annunciato altre novità riguardanti il palinsesto della 46esima edizione dei campionati del mondo, con l’innesto di nuovi tornei, ed il cambio oramai ufficiale del pay out in un Main Event che non assegnerà più al vincitore i 10 milioni di dollari garantiti, tanto publicizzati, ma un premio minore stabilito ad 8 milioni.

In questo caso le polemiche, nate dalla contrarietà di alcuni tra i giocatori più famosi del circuito, sono servite ad apportare un cambiamento di sicuro più funzionale al progetto.

Il nuovo pay out:

1st place: $8,000,000
2nd place: $4,663,527
3rd place: $3,500,000
4th place: $2,750,000
5th place: $2,000,000
6th place: $1,500,000
7th place: $1,250,000
8th place: $1,100,000
9th place: $1,000,000
10-12th place: $550,000
50th place: $142,500
100th place: $50,000
500th place: $20,850
693rd place: $16,750
694-1,000 place: $15,000

 

E voi cosa ne pensate dei November Nine, ha ragione Mike Sexton? Dite la votra sul nostro forum!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: 100€ + 100 Free Spin


Con deposito: bonus del 300% fino a €1.500

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a €1.050 + €5 in Token

Senza deposito: Nessuna Promo


Con deposito: Bonus del 100% fino a €300

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org