PIW intervista Angelo Mirabella: “Orgoglioso del mio grafico! Oggi sono diverso, ho cambiato l’approccio al lavoro”

Home » Uncategorized » PIW intervista Angelo Mirabella: “Orgoglioso del mio grafico! Oggi sono diverso, ho cambiato l’approccio al lavoro”

PIW intervista Angelo Mirabella. Abbiamo appena sentito il regular siciliano, ecco cosa ci ha raccontato…

PIW intervista Angelo Mirabella: “Il mio grafico è davvero molto bello e mi rende orgoglioso”

Ciao Angelo, ben ritrovato. Qualche giorno fa parlavo con Gabriele Zappala dei grinder storici del punto it e mi diceva: “Devi sentire assolutamente Angelo Mirabella, ha un grafico a sei cifre da braggare”. E allora eccoci qua… quanto è bello questo grafico?

Ciao Peppe, prima di tutto grazie per avermi contattato… è da un po’ che non ci sentiamo. Il mio grafico è davvero molto bello e mi rende orgoglioso. Questo è il decimo anno da quando ho cominciato a giocare e sono vicinissimo al milione di euro vinto in carriera. Un risultato incredibile che voglio migliorare, visto che non ho alcuna intenzione di fermarmi, ANZI…

Complimenti! A proposito di non volersi fermare, quanto è difficile per un “vecchio” regular tenere il passo con le nuove leve? Te lo chiedo perchè in una recente intervista che ho fatto ad Ale Meloni, mi diceva che più passa il tempo e più si perde quel “fuoco” che invece hanno dentro tutti i nuovi player. Confermi?

Per rispondere alla tua domanda dovrei scrivere un libro ma proverò, con tutte le mie forze, ad essere il piu sintetico possibile ;-).

Innanzitutto ci tengo a dire che sono un giocatore che è sempre in continuo aggiornamento e questo, naturalmente, mi aiuta a reggere il confronto con i nuovi. In più faccio molto coaching, soprattuto per il punto .it dove tra l’altro non grindo più come prima, e in virtù anche di questo riesco a capire meglio l’action ai tavoli dei player di oggi.

Sicuramente i nuovi, quelli nati negli ultimi anni del poker online, hanno a disposizione piu materiale che gli permette di crescere e migliorare molto più velocemente rispetto alla nostra generazione ma, per quanto riguarda il “fuoco dentro”, direi che è una cosa molto soggettiva.

Dipende sempre dal giocatore, dal carattere e dalla forza di volontà. Io, per esempio, questo fuoco l’ho tengo acceso studiando ogni giorno e imparando sempre nuove cose. Cerco di assimilare tutti i concetti del gioco e questo mi da continue soddifazione e tanto appagamento. Lo studio è alla base di tutto, bisogna leggere tanto e ripassare per poi applicare le nozioni ai tavoli.

Angelo

Angelo

PIW intervista Angelo Mirabella: “Ho cambiato drasticamente l’approccio al lavoro, il poker per me è fondamentale!”

Tu hai praticamente vissuto tutte le fasi del poker online italiano. Secondo te, oggi, qual è la differenza maggiore con il field degli anni del boom?

La differenza è notevole! Oggi infatti ci sono molti meno player occasionali e quelli che giocano sono purtroppo quasi tutti regular e quindi meno propensi a fare errori gravi. Questo comporta evidentemente un inasprimento del field, con pochissimi vantaggi rispetto a prima, e il naturale spostamento di molti player sul punto com, perchè mancano appunto gli stimoli.

Del resto la programmazione di molte room italiane ha allontanato i cosiddetti amatori. La gente è stufa di vedere sempre gli stessi palinsesti, con i stessi garantiti. Per giocare qualche torneo decente bisogna sempre aspettare le series o la domenica.

Una volta tutte le sale avevano almeno un high stakes giornaliero, oggi, escluso il Night on Stars, il palinsesto è davvero ingrindabile per chi gioca un abi superiore a 30, per non parlare poi dei KO che siceramente odio come format.

A proposito di passato e cambiamenti, quanto sei diverso rispetto al giocatore che eri qualche tempo fa? Il poker è sempre una parte importante della tua vita “lavorativa”?

Guarda Peppe, posso dirti con assoluta sincerità che la mia carriera è divisa in due precisi tronconi. Nella prima parte, dai 21 ai 26 anni, ho combinato dei disastri e sono stato, purtroppo, poco professionale. Approcciavo tutto con leggerezza, svogliatezza ed ero convinto di essere il piu forte, solo perchè chiudevo gli anni in profit. In realtà ero solo uno tra i piu scarsi ai tavoli.

Poi con due amici abbiamo preso casa a Malta, abbiamo cominciato a giocare nelle room del punto com e, grazie anche ad alcune persone vicino a me, ho cambiato drasticamente l’approccio al lavoro. Ad oggi gioco fisso abi 150, e poco piu di 200 la domenica, ed il poker è sempre una parte fondamentale della mia vita.

Quest’anno, ad esempio, ho deciso che sarà il primo dove grinderò pochissimo e triplicherò le ore di studio, proprio perchè sono convinto che l’unica strada per giocare, ma sopratutto competere a livelli ancora più alti, sia lo studio costante del gioco.

Perfetto Angelo, grazie per la sincerità e per la disponibilità che mostri sempre nei nostri confronti. Un saluto da tutta PIW e… ci risentiamo appena supererai il tuo primo milione ;-).

Grazie a te, Peppe. Un saluto ed, a questo punto, a prestissimo :-).

Angelo Mirabella

Angelo durante un evento live

Ti piacciono le scommesse sportive? Segui BETITALIAWEB, uno dei migliori e più completi siti di betting su tutti gli sport, aggiornato quotidianamente con i migliori consigli, quote, statistiche, report e ultime notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin