Poker e Risate

Avete mai visto un poker pro che balla? Io una volta ho visto un cammello che ha tentato di sfondarmi il vetro dell’auto allo zoo safari, ma questa è un’altra storia. Se noi mettessimo un gruppo di giocatori di poker, notoriamente non le persone più aggraziate del mondo, tutte riunite in una sala da ballo, son sicuro che assisteremmo a delle scene degne di un film di Tarantino.

Dopo anni di studio sul campo, come un novello archeologo impegnato nella ricerca dell’armata perduta, sono giunto alla conclusione che c’è una ciclicità di errori commessi dai giocatori ricreativi od amatoriali che dir si voglia, i quali pullulano nei circoli dello stivale.Ne ho selezionati alcuni da sottoporre al vostro esimio giudizio.

E’ sempre più buio appena prima dell’alba. Questa citazione si addice perfettamente al giocatore di poker da circolo. Se tiri l’alba vuol dire che sei arrivato in fondo al torneo, ed almeno due spicci sei sicuro di portarteli a casa, altroché “giocare per i massimi” come dicono tutti i sedicenti pro.Perché, per citare uno scrittore famoso, “quel mattino faceva più buio che dentro al culo di una marmotta e l’alba non era lontana”*