Polillo: “Trattare il gioco come il tabacco? Non è la soluzione”

Il sottosegretario all’Economia Gianfranco Polillo ha risposto all’interpellanza, recentemente presentata, dall’onorevole Rampi che proponeva di adottare per il poker, e il gioco online in generale, le stesse riforme attuate per la campagna contro il tabacco.

Home » Poker Live » Poker Italia » Polillo: “Trattare il gioco come il tabacco? Non è la soluzione”

Il sottosegretario all’Economia Gianfranco Polillo ha risposto all’interpellanza, recentemente presentata, dall’onorevole Rampi che proponeva di adottare per il poker, e il gioco online in generale, le stesse riforme attuate per la campagna contro il tabacco.


Secondo Gianfranco Polillo questa non è una soluzione anche se, a riguardo, verrano prese delle iniziative in piena collaborazione con il Ministero della Salute, lavorando in piena sintonia ad un nuovo decreto creato proprio per il mondo dei giochi, a tutela soprattutto dei giovani. Quella che segue è la dichiarazione rilasciata su Jamma dal sottosegretario all’Economia:

“Proprio perché si tratta di aspetti culturali e di costume, questo ci dà la dimensione della difficile battaglia che stiamo facendo per cercare di ridurre il peso e la dimensione che l’attività dei giochi ha nella società italiana. Si tratta di una dimensione che, indubbiamente, la crisi aggrava, perché spinge alla ricerca di facili quanto illusorie scorciatoie per affrontare i problemi che sono di fronte a tutti noi.

Ma proprio per questo diventa un problema molto difficile da risolvere, perché nell’esperienza degli anni passati, purtroppo, abbiamo visto che quando non vi è una presenza, anche manageriale, dello Stato, nella gestione dei giochi, si lascia campo ai giochi illegali. Vi è quindi una forte concorrenza, che tuttora continua. I dati sono impressionanti: 76 miliardi di euro di entrate provenienti da giochi legali e 10 miliardi dai giochi illegali, però ricordo che anche sette, otto, dieci anni fa, avevamo il 50 per cento dei giochi legali e il 50 per cento da giochi illegali, con tutto quello che comportava, perché dietro il gioco illegale vi sono le organizzazioni criminali e un fiorire di reati come prostituzione, «gangherismi» e cose di questo genere.

Ciò che abbiamo tentato di fare in tutti questi anni è di contenere e ridurre il perimetro dell’illegalità che, proprio stante questi fenomeni di costume, poteva esser affrontato cercando di sostituire al gioco illegale il gioco legale, e cercando di utilizzare, in questa difficile battaglia, quelle che sono le caratteristiche di costume del nostro Paese e, quindi, offrendo un prodotto appetibile, perché, poi, vi è una sorta di mercato, un mercato pulito e un mercato sporco. La battaglia si vince solo se riusciamo ad essere più competitivi nello Il sottosegretario Gianfranco Polillospostare correnti di scommesse, appunto, dal gioco clandestino a quello legale, proprio per circoscrivere il campo dell’illegalità.

Tuttavia il fulcro dell’interpellanza non è tanto questo, ma cosa facciamo, sul piano di carattere generale, per contenere la tendenza, specie delle nuove generazioni, a pensare che quello possa essere un canale risolutivo dei loro problemi di carattere immediato e anche di carattere futuro. Si tratta di un tema di grande spessore e di grande difficoltà da affrontare, che non si limita soltanto alla prospettiva dei giochi, ma è più di carattere generale. Quindi, di fronte a problemi di questa portata il Ministero dell’economia e delle finanze è un pò disarmato. Però posso illustrare quel che è stato fatto per contenere, ad esempio, il problema dell’illegalità.

In primis è stata stabilita una profonda sinergia tra l’AAMS e le forze dell’ordine. Un altro tentativo di coinvolgimento è quello con la SIAE che ha il controllo sul PREU. E sempre con il fine ultimo di monitorare la zona grigia del gioco abbiamo costituito un comitato di intelligence, se così si può definire tra AAMS, Forze di Polizia, Arma dei carabinieri e Guardia di Finanza.

Per quel che concerne i soggetti più deboli e i giovani che hanno meno di 18 anni noi abbiamo cercato di portare il nostro granello di sabbia introducendo innovazioni tecnologiche come ad esempio limiti di tempo e di durata; inoltre un altro piccolo accorgimento è stato quello di porre un tetto massimo all’importo giocato. Ma soprattutto abbiamo intensificato le campagne informative. Abbiamo stabilito che è vietato ai minori di 18 anni giocare e, a tale scopo, in un anno sono stati controllati oltre 68.000 esercizi. Aggiungo che stiamo lavorando ad un nuovo decreto per portare avanti questo discorso. Il decreto che verrà redatto di concerto con il Ministero della Salute e che discuteremo anche nella conferenza Stato Regioni verte sull’intensificazione della lotta contro la ludopatia.

In un interpellanza si fa riferimento al tabacco con l’onorevole Rampi che suggerisce di regolamentare severamente la pubblicità dei giochi d’azzardo così come già avviene per altri settori, come, ad esempio, con i prodotti del tabacco. Questa può essere una via percorribile anche se la lotta al tabacco è iniziata quando i mezzi di comunicazione non avevano la stessa diffusione e la stessa penetrazione di oggi. Inoltre, è necessario sottolineare che il fenomeno del tabagismo era molto più diffuso del gioco. Vediamo cosa si può fare in questo campo, anche se in realtà i dati dimostrano che soltanto gli anziani e non i giovani lo hanno abbandonato. Una cosa è certa se ci fosse una convergenza tra tutti gli attori, la battaglia avrebbe più efficacia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin