Il futuro del poker è nel mobile, parola de Il Sole 24 Ore

Sulle pagine de Il Sole 24 Ore Enrico Netti analizza la situazione del gaming mobile, un settore in rapida espansione e che ha trovato nella versione Mobile di PokerStars.it un primo esempio realmente completo di client per il poker “da viaggio”.

Sulle pagine de Il Sole 24 Ore Enrico Netti analizza la situazione del gaming mobile, un settore in rapida espansione e che ha trovato nella versione Mobile di PokerStars.it un primo esempio realmente completo di client per il poker “da viaggio”.

Tempo fa scrissi che il poker online avrebbe avuto nel prossimo futuro un ulteriore ampliamento del bacino d’utenza grazie agli smartphone e il mobile gaming in generale. Pur nello scetticismo dei grinder online, che chiaramente su tablet e telefoni non hanno a disposizione il parco software necessario per una sessione di lavoro, con l’uscita di PokerStars.it Mobile e altri prodotti analoghi il mercato del gaming sembra aver decisamente puntato verso una direzione meno domestica e più on the road, una dimensione di gioco che Enrico Netti sulle pagine de il Sole 24 Ore sintetizza con una frase che sembra uno slogan: Play everywhere, play everytime.

 

Già, dovunque e quando vuoi, è questo il liet motive che deve circolare in questi ultimi tempi nei CdA delle più importanti aziende dedicate al gioco online e, con la complicità di un ritardo sostanziale causato più dalle policy di accettazione delle applicazioni negli store dei più importanti sistemi operativi mobile, tutti sono ancora in tempo per accaparrarsi la loro importante quota di mercato. Ed è ancora una volta il Sole a tracciare le dimensioni di questo importantissimo bacino monetario che, con circa 10 miliardi di raccolto nel 2011, si attesta fra i migliori segmenti dell’economia italiana.
 

Tutte buone notizie? Ovviamente no, visto che l’opinione pubblica — già ora sul piede di guerra contro il gioco d’azzardo — non vorrà sentir parlare di skill game e si scaglierà indistintamente sul gambling mobile facendo di tutta l’erba un fascio. D’altro canto è pur vero che i lobotomizzati da slot e tutti i soggetti a rischio di gioco patologico saranno certamente i più colpiti da questa rivoluzione rendendo indispensabile un’attenta riflessione sui limiti del proibizionismo e sulla libertà individuale.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org