Luca ‘X-Beat’ Cecchi, a premio all’IPO spendendo solo 1 euro!

La nona tappa dell'IPO si è appena conclusa a Campione con la vittoria del PIWello Agazio Gerace, ma c'è un altro utente del nostro forum che ha potuto festeggiare: Luca 'X-Beat4' Cecchi, ITM partendo da un sat online dal costo di 1 euro!

La nona tappa dell'IPO si è appena conclusa a Campione con la vittoria del PIWello Agazio Gerace, ma c'è un altro utente del nostro forum che ha potuto festeggiare: Luca 'X-Beat4' Cecchi, ITM partendo da un sat online dal costo di 1 euro!

 

Il poker è un gioco bellissimo per tanti motivi e tra questi c'è la sua capacità di regalarci storie davvero incredibili. L'IPO 9 è appena terminato a Campione d'Italia con il trionfo del nostro PIWello Agazio Gerace, che si è imposto su un field di 1.103 giocatori! Ma c'è stato un altro utente del forum PIW che ha potuto esultare per una prestigiosa bandierina piazzata sulle sponde del lago di Lugano. Luca 'X-Beat4' Cecchi ha chiuso poco sopra la 70esima posizione, In The Money al suo secondo live in carriera. Pensate che era partito da un satellite online organizzato da PIW e Titan il 27 dicembre scorso, dal buy-in irrisorio di 1 solo euro! Ecco cosa ha scritto Luca sul nostro forum…

 

Volevo ringraziare Titanbet e tutto il suo staff presente all'IPO, per avermi dato la possibilità di giocare il Main Event, vincendo il pacchetto messo in palio online, nel torneo per noi di PIW; ma non solo per questo… per il trattamento che mi hanno riservato, per la gentilezza che avevano, per come mi hanno seguito e spiegato ciò che non sapevo.

Quando sono partito, pensavo di andare a giocare un torneo di poker, invece grazie a loro, tutto si è trasformato in una esperienza che rimarrà sempre nel mio cuore, la location, l'hotel, la loro compagnia, tutto era perfetto come in un film, sono contento del risultato che ho ottenuto essendo l'unico dei giocatori qualificati online ad essere andato ITM al torneo, ed essendo questo il mio secondo live.

Luca Cecchi all'IPOAll'inizio devo ammettere che è stata dura, il Day 1B ha messo a dura prova la mia pazienza a causa delle mani che mi si presentavano. La notte prima di partire, avevo pianificato il risultato che volevo ottenere giorno per giorno, tanto che mi ero addirittura calcolato su Excel, struttura del torneo alla mano, fino a che ora potevo foldare le mani se non mi entravano carte decenti per aprire. Forse direte che sarò pazzo, ma vi assicuro che tutto ciò purtroppo mi è servito.

Al Day 2 le cose fortunatamente sono cambiate e mi hanno permesso di arrivare al Day 3, anche se in serata ho chiuso troppo short rispetto alle mie previsioni. La mattina del Day 3, alle 8 ero già in piedi e subito dopo la colazione a passeggiare sul lago per riflettere, perché dovevo prendere una decisione importante, scegliere se tentare di scalare ancora qualche step nel payout, oppure tentare il tutto per tutto per fare chips, eliminare giocatori e arrivare al final table, anche se questo poteva significare uscire velocemente dal torneo a causa del mio piccolo stack.

Ma è stato tutto così bello che non me la sentivo di giocare per il prossimo step del payout, ma volevo osare di più, o almeno dire “io ci ho provato” e così ho fatto. Purtroppo però, ci sono dei numeri che a me di solito portano un po' “sfortuna”, il 7 e il 17 … al Day 3, siamo partiti in 77, il mio tavolo era il nr. 7, posto 7 …. grrr. E così alla seconda mano del torneo, un giocatore con poche migliaia di chips in più mi va in all'in preflop con KQ e io da SB mi ritrovo in mano AQ e facendo il call, mi fa scala, era destino, ma sono contentissimo lo stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org