Da poker online e giochi arriveranno i soldi per superare la crisi?

Siamo in pieno clima da campagna elettorale, ma da destra quanto da sinistra il coro sembra sollevarsi unanime: il denaro necessario a uscire dal tunnel verrà ricercato in particolare dai giochi d'azzardo, sia online che terrestri.

Siamo in pieno clima da campagna elettorale, ma da destra quanto da sinistra il coro sembra sollevarsi unanime: il denaro necessario a uscire dal tunnel verrà ricercato in particolare dai giochi d'azzardo, sia online che terrestri.

 

In principio fu Silvio Berlusconi, che aveva promesso – tra le altre cose – l'apertura di un casinò in Sicilia. Nell'ultima campagna elettorale, però, pare proprio che il settore dei giochi d'azzardo sia finito nel proverbiale mirino bipartizan. In maniera trasversale, infatti, un po' tutti gli schieramenti politici guardano al gambling come panacea di tutti i mali.

Proprio il Cavaliere, qualche giorno fa, ha paventato l'ipotesi di togliere il tetto a 1.000 euro sull'uso dei contanti, introdotto la scorsa estate dal Decreto Salva-Italia dell'ormai ex premier Mario Monti. Qualche ora fa gli ha fatto eco Renato Brunetta, sempre del Pdl, secondo cui i soldi per poter eliminare l'Imu (Berlusconi dixit) arriveranno in particolare proprio dai giochi.Antonio Ingroia e le slot

Secondo Brunetta, infatti, 250 milioni di euro verranno prelevati (presumibilmente aumentando il regime fiscale) dai nuovi giochi. Per arrivare a un totale di 4 miliardi di euro, tuttavia, non basterà spremere il limone del poker, dei giochi da casinò e degli altri giochi targati AAMS: secondo Brunetta oltre 1 miliardo arriverà dalle accise sull'alcol, 900 milioni dalla lotta al contrabbando, 700 dalle accise sul tabatto, quasi 1 miliardo dalla lotta all'illegalità e 150 dalla tassa sui succedanei.

Per un Brunetta forse un po' troppo ottimistico – ma alzare le tasse ai giochi non rischia di essere controproducente? – dall'altra parte della barricata c'è un Antonio Ingroia che punta il dito sulle slot machine. La proposta deal leader di Rivoluzione Civile è quella di applicare un ulteriore prelievo sulle slot, per permettere agli studenti attualmente in Erasmus di tornare gratuitamente in Italia per votare il 24 e 25 febbraio. Secondo Ingroia, l'attuale governo uscente dovrebbe intervenire emanando un decreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org