Rocco ‘RoccoGe’ Palumbo torna sull’IPT Saint Vincent e sulle WCOOP

Rocco ‘RoccoGe’ Palumbo sta tenendo un diario personale di viaggio piuttosto accurato ed assiduo, con un blog personale al quale il player genovese pare tenere in maniera particolare. Nell’ultimo capitolo tornao sull’IPT di S. Vincent e sulle WCOOP che sta giocando sul .com.

Rocco ‘RoccoGe’ Palumbo sta tenendo un diario personale di viaggio piuttosto accurato ed assiduo, con un blog personale al quale il player genovese pare tenere in maniera particolare. Nell’ultimo capitolo tornao sull’IPT di S. Vincent e sulle WCOOP che sta giocando sul .com.

 

 

Rocco Palumbo torna ad analizzare la recente trasferta dell’IPT di Saint Vincent, vissuta in maniera del tutto positiva per lui che quest’anno ha rinunciato alle WSOP per poter continuare a grindare i tornei di poker online in maniera costante. Rocco definisce la parentesi live come “…un piacevole tuffo nell’ambito live che mi mancava da un pò!

 

Saltare le WSOP è stata una buona scelta senza rimpianti, ma gli era rimasto quel desiderio di sedersi al tavolo live, di sentire il rumore delle chips e l’odore del tavolo verde. Tutto risolto durante la permanenza in Val d’Aosta: “devo dire che con 4 giorni tra Casino, SPA , palestra e scene deliranti che solo i pokeristi possono dare sono abbastanza rientrato nei ranghi del grinder live!

 

Quindi una nota di polemica verso gli organizzatori dell’IPT: “avevo in programma di fare l’IPT da 1100€ e l’HR da 2200€.. Nel primo ho bustato nei primi livelli del day2 in un cooler, il secondo bhe.. non l’ho neanche giocato! Non ho assolutamente gradito la scelta dell’organizzazione di mettere il torneo nello spot peggiore possibile (domenica) , anche se devo dire alla fine ha superato le mie più rosee aspettative e fatto ben 20 partecipanti.. Chissà se lo avessero messo al sabato sera quanta gente attirava!

 

Le belle parole arrivano per il Mini IPT, nel quale Rocco si è piazzato a premi, al 20° posto. “Fare risultati a tornei più piccoli è una cosa che mi piace parecchio.. O forse in realtà mi piace mostrare che anche se qualcuno ha vinto parecchio, non per questo deve giocare solo HighStakes, e che ogni tanto un torneo piccolino di certo non fa male , alla mente e al portafogli . Il livello di questo Mini era veramente basso e chiunque con una buona preparazione può sicuramente fare molto bene in un field simile!

 

RoccoGe al tavolo di poker liveQuindi il ritorno a casa, non più Genova ma in Slovenia dove Rocco vive ormai da qualche anno per poter grindare i tornei delle poker room .com, e le WCOOP Challenge di PokerStars. Interessante l’analizi di Palumbo sulla differenza tra i tornei di poker online .it e quelli .com, paragonati ai tornei di poker live: “Non ho mai avuto grandi risultati ai vari WCOOP-SCOOP da quando mi sono trasferito sul .com , anzi, per ora penso sia uno dei motivi per cui sono perdente overall… Quando spendi 40-50k per series è tosta fare positivo se non fai un risultato in uno dei grandi eventi. In pratica, più tempo passa e più me ne rendo conto, il .com è davvero tanto più simile agli eventi live.

 

Mi spiego, noi giocatori .it , ci siamo abituati troppo bene a questi field relativamente ristretti e con grandi expected.. a tal punto che, anche facendo tanti piazzamenti e zero grossi risultati, a fine anno portiamo a casa una buona pagnotta… Provate a giocare live ogni stagione e fare solo 5-8vi posti e ditemi se a fine anno fate più! Ecco, online sul .com è simile. Potete anche fare 5 final table a sera, ma se non vincete , state sicuri che a fine mese fate meno. Questo era quello che mi era successo fino a oggi in tutti i grandi eventi, non nascondo che il mio ROI per i tornei 1k $+ sul .com sia disastroso, su un sample parecchio limitato(100 games?). In pratica i piazzamenti li fai per “reggere” fino a che non arriva un risultato grosso che faccia la differenza.”

 

Anche in questa occasione a RoccoGe è mancato lo spunto finale per portare a casa il gran risultato, eliminato dal Main Event in due mani: “al main da 2k $ ho fatto 60mo circa, perdendo la maggior parte del mio stack nelle prime mani del day2 QQ<AJ di pocketOO, uno dei più forti tornesti online che poi farà nono, e bustando la mano dopo nel bb con 5 bui e AQs (contro AK).. .che dire , sono cooler, si può maledire un pò la sfortuna ma niente di più… Shot da 500k rimandato – eh si, il primo non prendeva pochi soldi-.

 

Infine l’annuncio della partecipazione all’EPT di Barcellona, che, come scrive Rocco sul suo blog, in molti giudicano la miglior tappa europea per i giocatori di poker. Good Luck a lui e a tutti gli italiani che lo giocheranno.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org