Poker Live Italia: Equitalia chiede oltre €2 milioni al poker player Francesco Nguyen!

Una cartella esattoriale da oltre 2 milioni di euro. Questo e’ l’incredibile cifra che si è visto recapitare a casa Francesco Nguyen, il giocatore di poker italiano, di origini vietnamite, meglio noto col nick di ‘aggressivo’.

Home » Poker Live » Poker Italia » Poker Live Italia: Equitalia chiede oltre €2 milioni al poker player Francesco Nguyen!

Una cartella esattoriale da oltre 2 milioni di euro. Questo e’ l’incredibile cifra che si è visto recapitare a casa Francesco Nguyen, il giocatore di poker italiano, di origini vietnamite, meglio noto col nick di ‘aggressivo’.

 

È stato proprio Francesco Nguyen a mostrare l’incredibile bollettino postale giuntogli, con mittente Equitalia, in cui gli veniva chiesto il pagamento di €2.179.119,60. Una cifra assurda, al pari della richiesta di doverla pagare tramite un bollettino postale.

 

L’ennesimo passo falso della tanto vituperata operazione “All-in” che ha visto i giocatori di poker live italiani assillati dalla richiesta di denaro da parte dell’Agenzia delle Entrate.

 

Richiesta poi rivelatasi ineleggibile in quanto le vincite in denaro al poker live erano state ottenute all’interno delle case da gioco della comunità europea, quindi già tassate all’origine. Lo stato italiano, come gli altri stati membri dell’Unione Europea, non può per tanto richiedere nuove tasse su una somma già soggetta all’imposizione erariale.

 

Non sappiamo se anche nel caso di Nguyen la richiesta, assurda soprattutto per il modus operandi, di pagamento sia legata alle vincite al poker, visto che da quanto si evince sul sito Hendon Mob, riferimento anche per l’Agenzia delle Entrate per la richiesta di pagamento, riposta per il player abruzzese “soltanto” $200.000 di vincite.

 

Il bollettino da €2 milioni Come si sia arrivati quindi a quasi €2,2 milioni di richiesta di pagamento di tasse resta un mistero. Mistero che lo stesso Francesco non ha saputo svelare. Ha però specificato di aver ricevuto la cartella esattoriale ormai due anni fa, al pari degli altri giocatori coinvolti dalla operazione “All-in”. E di star combattendo, per vie legali, per venire a capo della situazione.

 

Ora Francesco, che ha rilasciato una intervista a GiocoNews sulla vicenda, si è trasferito a Bruxelles, dove gioca prevalentemente a poker cash game. Ha raccontato di aver avuto un grosso shock emotivo, come giusto che sia, all’arrivo di questa esorbitante richiesta di denaro. Shock che gli ha tolto la voglia di continuare a giocare a poker e che lo ha portato ad allontanarsi dall’Italia.

 

Il suo legale sta operando per rigettare la richiesta di pagamento da parte di Equitalia mentre Nguyen cerca di riorganizzare la propria vita in attesa di buone notizie. Speriamo di rivederlo presto ai tavoli dei tornei di poker live nostrani con l’allegria e l’aggressività che lo ha sempre contraddistinto al tavolo, tanto da averne ricavato una etichetta indelebile.

 

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
Comparatore Poker

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 20€ subito e un bonus del 300% fino a  €1.091 

Bonus Benvenuto: Vip Rewards


Aggiornamento istantaneo del Livello VIP per convertire i punti.

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 300% fino ad un massimo di €1200

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: 300% fino a  €1.050 + €7 in Token e € 15 per altri giochi 

Senza deposito: €8 Gratis

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1500 codice bonus SUPER15

Senza deposito: Nessuna Promo

Con deposito: Bonus del 100% fino a €1000 +5€ in Tickets +25 Free Spin