Poker online: Donald Trump insieme a 888 per entrare nel mercato

In attesa della tanto agognata legalizzazione del poker online negli Stati Uniti, che dovrebbe arrivare a breve, cominciano le prime grandi trattave per entrare in un mercato che si preannuncia come uno dei più grandi e remunerativi al mondo.

In attesa della tanto agognata legalizzazione del poker online negli Stati Uniti, che dovrebbe arrivare a breve, cominciano le prime grandi trattave per entrare in un mercato che si preannuncia come uno dei più grandi e remunerativi al mondo.


Tra questi primi contatti prende particolare rilevanza la trattativa avviata dalla Trump Entertainment, amministrata dal multimiliardario Donald Trump, con il colosso mondiale dei giochi online 888 Holdings. L'accordo tra le due parti, oramai vicino, dovrebbe portare ad una collaborazione che punterebbe a sfruttare il mercato del poker online statunitense che come detto si avvia alla legalizzazione.

Secondo il Times, Donald Trump ha avviato diverse collaborazioni con società avviate in questo settore per puntare in maniera decisa sul poker online statunitense non appena il nuovo regolamento verrà formalizzato e quindi legalizzato. Il Times ha anche pubblicato una relazione sul possibile futuro del poker online negli Stati Uniti annunciando che potrebbe essere il New Jersey il primo stato americano ad avviare le pratiche per rendere finalmente legale il gioco online.

A confermare l'interesse per il mercato americano e la probabile partnership anche Brian Mattingley, nuovo CEO di 888 Holdings: “Puntiamo su questo nuovo mercato e siamo sicuri che il Nevada potrebbe essere uno dei primi stati a legalizzare il gioco online entro la fine dell'anno. 888 ha già avviato diverse trattative per cercare degli accordi vantaggiosi per il prossimo futuro. I nostri analisti hanno previsto che il mercato statunitense avrà il suo punto di forza nel New Jersey e nella California, ed è li che noi punteremo“.

Nei piani di 888 il mercato statunitense servirà anche ad ammortizzare le perdite che arriveranno sicuramente nel mercato UK dopo l'introduzione delle nuove tasse sul gioco online. Entra in questa ottica anche la nuova partnership con Donald Trump che può vantare molti agganci e diverse strutture presenti già nel territorio.

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org