Calo generico del poker online internazionale

Si ritorna a registrare una settimana in calo, di circa l'8,2%, dopo la gloriosa settimana scorsa che aveva visto un incremento percentuale speculare alla perdita attuale. Il mercato del poker online internazionale torna quindi sui propri standard abituali.

Si ritorna a registrare una settimana in calo, di circa l'8,2%, dopo la gloriosa settimana scorsa che aveva visto un incremento percentuale speculare alla perdita attuale. Il mercato del poker online internazionale torna quindi sui propri standard abituali.

 

Con il completamento della mano numero 80 miliardi e la scadenza dei tempi del bonus di ricarica per PokerStars.com, il traffico della poker room dalla picca rossa cala del 15%. Ne risulta una diminuzione generica del poker online internazionale di oltre 8 punti percentuali. PokerStars.com perde quindi quasi tutto il guadagno ottenuto nella settimana scorsa e torna su gli standard di due settimane fa.

 

Ora tutti gli sguardi si rivolgono verso la Spagna, che è pronta per aprire un mercato regolamentato del poker online dal 1 giugno, data finalmente ufficiale dopo molti rinvii e ritardi. Come la Francia e l'Italia, la Spagna richiede ai siti di poker online di ottenere una licenza di operatore iberico, azione che porterà ad un ulteriore separazione per i giocatori di poker online del globo. Francia e Italia detengono, ciascuna, circa il 10% dei giocatori di poker online mondiali. Dalla Spagna, che ha una popolazione inferiore di circa il 25% rispetto alle due cugine di lingua latina, ci si aspetta quindi una copertura del 7% del poker online internazionale.

 

Tutto invariato nei primi dieci posti delle poker room più frequentate. Tra le italiane guadagna due posti il network Ongame.it mentre International.it prende una posizione.

 

1. PokerStars.com =
2. iPoker.com =
3. PartyPoker.com =
4. 888Poker =
5. Ongame.com =
6. Winamax.fr =
7. PokerStars.it =
8. Merge =
9. PokerStars.fr =
10. Microgaming =

11. People's Network =
13. iPoker.it =
16. International.it +1
23. Ongame.it +2
33. PartyPoker.it =

 

Nel confronto con il 2011 il traffico del poker online internazionale resta in debito di almeno il 18%. Il poker online vive una fase di stallo con un livellamento verso il basso.

 

Top 3:
– PokerStars.com +18%
– iPoker.com -6%
– PartyPoker.com -20%

 

Maggiori cambiamenti:
– 888poker +42%
– Winamax.fr +28%

– Full Tilt Poker -100%
– Cereus Network -99%
– International Poker Network (IPN) -55%

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org