Il poker online internazionale si ferma dopo tre settimane di attivo

Cala di un modesto 0,2% il traffico ai tavoli del poker internazionale per questa settimana, interrompendo così una striscia di tre settimane in cui si erano registrati dati in crescita. Il computo dei primi dieci siti è in parità: in 5 guadagnano ed in 5 perdono giocatori.

Cala di un modesto 0,2% il traffico ai tavoli del poker internazionale per questa settimana, interrompendo così una striscia di tre settimane in cui si erano registrati dati in crescita. Il computo dei primi dieci siti è in parità: in 5 guadagnano ed in 5 perdono giocatori.

 

Bene il network iPoker.com che in questa settimana ha fatto registrare il incremento del 5%. Di buon impatto la promozione “Grand Poker Battle” messa in atto da Titan, poker room trainante del circuito. Promozione partita a metà ottobre e che durerà fino a fine anno. Il network iPoker si prende così il secondo posto della classifica generale ai danni di PartyPoker.

 

Male il network Merge Gaming che nelle ultime due settimane ha perso ben iol 16% dei propri giocatori di poker online. Le cose per loro non vanno affatto bene dal passaggio di Lock Pocker al circuito Cake/Revolution. Di conseguenza Merge è scesa sempre più arrivando a perdere, nel confronto con lo scorso anno, ben il 38% dei giocatori.

 

I movimenti più interessanti di questa settimana riguardano iPoker, che come detto sale al secondo posto della classifica dei siti più frequentati, dietro PokerStars.com e scavalcando PartyPoker. Sale bene anche PokerStars.es che si assesta al sesto posto mentre Winamax scende all'ottavo. La concessionaria unica svedese, Svenska Spel, sale in 14esima posizione costringendo ad un calo di una posizione sia PartyPoker.fr che iPoker.it. People's Poker guadagna invece due posizioni portandosi al 17esimo posto. Male invece Internazional.it (Lottomatica) che scende al 18° posto dal sedicesimo.

 

Nel computo totale dell'anno, il 2012 vive una situazione di stasi continua del mercato, con una perdita attestatasi intorno al 7% rispetto all'anno precedente. L'avvento del Fast Poker non ha portato quell'incremento sperato. Ha però fatto sì che sebbene siano diminuiti i giocatori il volume di gioco sia rimasto lo stesso.

 

 

PokerStars.com

iPoker.com

PartyPoker.com

888Poker

PokerStars.it

PokerStars.es

Ongame.com

Winamax.fr

Microgaming

PokerStars.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti le ultime notizie da Poker Italia Web
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org