Vittorie per Patrik Antonius e Tony G nella Premier League

Parte anche il Gruppo B della PartyPoker Premier League, con il completamento della prima batteria, interrotta la prima sera dopo due ore di gioco per riprendere nella giornata di ieri. Patrik Antonius ne è uscito vincitore, così come Tony G nella seconda batteria del Gruppo A.

Parte anche il Gruppo B della PartyPoker Premier League, con il completamento della prima batteria, interrotta la prima sera dopo due ore di gioco per riprendere nella giornata di ieri. Patrik Antonius ne è uscito vincitore, così come Tony G nella seconda batteria del Gruppo A.

 

A partecipare alla prima batteria del Gruppo B vi erano Patrik Antonius, Dan “Jungleman” Cates, Tom Dwan, Betrand “ElkY” Grospellier, Scott Seiver, Vanessa Selbst, Yevgeniy Timoshenko, Ben Wilinofsky. Riesce così Tom Dwan a giungere in tempo a Vienna per partecipare alla prima batteria del Gruppo B dopo che, per il suo ritardo, era stato spostato Sam Trickett nel Gruppo A per ovviare alla sua mancanza.

 

Il primo ad uscire, dopo nemmeno troppo tempo, è Ben Wilinofsky, uno dei giocatori qualificati dalle eliminatorie ad inviti che ha visto anche diversi giocatori amatoriali qualificati online e con il nostro Giovanni Rizzo a fare la bolla. Quindi si è ripreso ieri, nella mattina, con 7 players in gara e Patrik Antonius in testa. Viene eliminata l'unica donna in gioco in questa Premier League V, Vanessa Selbst, ad opera del connazonale Scott Seiver, autore anche dell'eliminazione di Wilinofsky. Ma Seiver non si accontenta ed elimina anche l'ucraino Timoshenko vincendo un coin flip.

 

Rimasto corto, Elky Grospellier è costretto a prendersi dei rischi, andando in all-in diverse volte in poche mani. Si salva una prima volta con A3 contro AQ di Cates e board che chiude scala all'asso per entrambi. Poi con la coppia di donne non trova nessuno disposto al call, quindi con K5 viene chiamato da durrrr che con AJ lo elimina. A questo punto si resta in quattro, e con Dwan, Antonius e Cates sembra più un tavolo di poker cash game che un sit'n'go. Scott Seiver però oggi è un demone ed elimina Dwan con un colpo fortunato, quando i due vanno ai resti preflop con coppia di 8 per Scott e coppia di jack per Tom. Un 8 al flop fa pendere l'ago della bilancia dalla parte di Seiver ed elimina Dwan al quarto posto.

 

Con 3 players left Daniel Cates gioca male la sua coppia di assi pocket e lascia un ingente piatto nelle mani di Antoius che, con K8, chiude una scala runner-runner togliendogli grossa parte dello stack. Così jungleman è costretto a prendere dei rischi, come fatto da Elky prima, e gioca per il raddoppio. Una prima volta gli riesce, con A9 contro lo stesso Antonius che gira KQ. Ma Al secondo tentativo, con AQ, trova il finlandese con AK a dominarlo ed eliminarlo.

 

L'haeds-up tra Patrik Antonius e Scott Sevier dura circa un ora e mezzo finoa quando il finlandese non reisce a prendere tutte le chips al suo avversario con AJ che batte A3. Antonius vince la prima batteria del Gruppo B e guadagna 16 punti in classifica e $32.000.

  1. Patrik Antonius – 16 points ($32.000)
  2. Scott Seiver – 11 points ($22.000)
  3. Dan Cates – 8 points ($16.000)
  4. Tom Dwan – 6 points ($12.000)
  5. Betrand “ElkY” Grospellier – 4 points ($8.000)
  6. Yevgeniy Timoshenko – 3 points ($6.000)
  7. Vanessa Selbst – 2 points ($4.000)
  8. Ben Wilinofsky – 0 points

Il Gruppo A riparte invece dopo la vittoria di Phil Laak nella prima batteria. I protagonisti sono sempre gli stessi, come da format di questa quinta edizione della PartyPoker Premier League, con Luke Schwartz ed Erik Seidel che devono rimontare la brutta prestazione della prima batteria. La prima eliminazione arriva dopo oltre due ore di gioco e tocca a Mathew Frankland allontanarsi dal tavolo, eliminato in ottava posizione da Katchalov. Il qualificato online non ripete così il buon terzo posto della prima batteria. Viene poi eliminato Andy Frankenberger per mano di Sam Trickett che con i suoi 5 chiude addirittura un poker battendo così i 10 dell'avversario.

 

Tony GSale poi in cattedra Tony G che elimina Luke Schwartz con QQ contro AT. Dopo questa eliminazione, ed un altro paio di piatti ben giocati, il player di origini lituane si porta in testa al chip count. Intanto va out anche Phil Laak, al quinto posto, eliminato anche lui da Katchalov, che sembra poter essere in grado di contrastare lo strapotere del player sponsorizzato PartyPoker. Ed invece è proprio l'ucraino a lasciare il tavolo in quarta posizione, eliminato da Erik Seidel. Tony G si fa carico dell'eliminazione di Trickett e si va così all'heads-up con Seidel. Tony G detiene uno stack di 1.480.000 chips mentre Erik ne ha 880.000. 

 

 

Dopo poco più di un ora Tony G riesce a battere l'avversario e prende i 16 punti della classifica, oltre al premio in denaro da $32.000. Per Seidel 11 punti, che lo rimettono in corsa per la finale, e $22.000.

 

  1. Tony G – 16 points ($32.000)
  2. Erik Seidel – 11 points ($22.000)
  3. Sam Trickett – 8 points ($16.000)
  4. Eugene Katchalov – 6 points ($12.000)
  5. Phil Laak – 4 points ($8.000)
  6. Luke Schwartz – 3 points ($6.000)
  7. Andy Frankenberger – 2 points ($4.000)
  8. Mathew Frankland – 0 points

 

La classifica del Gruppo A dopo due batterie:

  1. Phil Laak – 20 punti
  2. Tony G – 20
  3. Sam Trickett – 14
  4. Andy Frankenberger – 13
  5. Erik Seidel – 13
  6. Eugene Katchalov – 9
  7. Mathew Frankland – 8
  8. Luke Schwartz – 3 
Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org