Cristiano Guerra racconta il suo EPT di Campione

È uno dei più amati giocatori italiani. Nato sui tavoli da poker online si è poi imposto anche nel poker live che conta attirando su di se le attenzioni di Sisal ed entrando a far parte di uno fra i team più forti della penisola. Direttamente dal suo blog ecco il resoconto dopo l'EPT di Campione.

È uno dei più amati giocatori italiani. Nato sui tavoli da poker online si è poi imposto anche nel poker live che conta attirando su di se le attenzioni di Sisal ed entrando a far parte di uno fra i team più forti della penisola. Direttamente dal suo blog ecco il resoconto dopo l'EPT di Campione.

 

Sono partito da Roma con la mia ragazza e il mio compagno di team Gabriele Lepore alla volta di Campione. La location e l'organizzazione sono state delle migliori e anche la compagnia e il ritrovarsi con tutti i giocatori che sfidi quotidianamente online, hanno comunque fatto della trasferta un'esperienza bellissima.

Il 27 Marzo ho iniziato con il main event giocando il day2 e dopo qualche mano mi scontro con Andrea Dato in una mano piuttosto sfortunata per lui, dove finiamo all in al turn su 10 9 7 x con KK vs QQ. Subito mi ero portato ad uno stack di 44k mila chips ma poi, complice anche il fatto che non abbia giocato bene, sono riuscito a chiudere il day1b con 44.300 chips avendo fatto le montagne russe con il mio stack.

Il day2 avevo deciso di giocarlo meglio, concentrandomi al massimo e cercando di non commettere gli errori che avevo fatto durante il primo giorno.

Purtroppo però quando la sorte non vuole farti andare avanti non ci si può far nulla e così sono stato costretto ad abbandonare il main event
dopo aver perso 2 flips 1010 vs AJ (j turn) e 66 vs AQ (A river)!

Di certo non mi sono fatto abbattere e ho partecipato a molti altri eventi, senza però portare a casa nessun risultato.

Volevo comunque raccontarvi un paio di mani divertenti che mi sono successe nei side events.

La prima mi è successa al 1000+1000 bounty turbo.. dopo un raise utg fino a 2700 e un call di utg+1 2700 decido di mandare all in da utg+2
con JJ. Dopo il fold di orginal raiser il ragazzo che aveva fatto call comincia a pensare, guarda bene le chips che deve aggiungere, e dopo un minuto decide per il call.

A quel punto ero piuttosto contento perchè ero quasi sicuro di trovarmi di fronte ad una underpair oppure ad una mano tipo AJ/A10 o cose simili invece, con mio stupore, allo showdown si è presentato con 53suited.

Diciamo che non ero molto scontento di giocarmi il colpo con JJ vs 53 anche se alla vista del flop che recitava 373 non mi è rimasto altro da fare che aspettare il turn e il river che però non mi hanno aiutato e sono così uscito stringendo la mano al mio avversario.

Se questa mano fosse successa online posso solo immaginare quante frasi del tipo ” tutto truccato ” si sarebbero viste 🙂

Nel 500+500 turbo bounty invece sono riuscito ad uscire 12esimo (8 a premio) senza riuscire ad procurarmi neanche un bounty!! Se solo il mio AT avesse retto contro A3 del mio avversario in all in preflop, avrei almeno portato a casa un bel bounty 🙂

Per finire poi nel side event 5.300 turbo bounty 6max mi sono ritrovato al tavolo con moltissimi giocatori stranieri davvero molto forti e, nonostante tutto, sono riuscito ad imporre il mio gioco fin quando ho perso prima un flip 99 vs KJ e poi un cooler TT vs QQ di Bryn Kenny.
Diciamo perciò che pokeristicamente parlando è stata una trasferta da dimenticare e spero che la prossima andrà meglio… soprattutto quella che andrà dal 24 Maggio al 16 Luglio in quel di Las Vegas per le World Series of Poker 🙂 

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org