Massimiliano Martinez: «Le Wsop sono soprattutto divertimento»

In questi giorni, com’è ovvio, non si parla d’altro. Le World Series of Poker, giunte quest’anno alla loro 43esima edizione, tengono banco anche in Italia grazie alla vasta presenza di azzurri nella lontana Las Vegas. Tra loro anche Massimiliano ‘Visdiabuli’ Martinez.

In questi giorni, com’è ovvio, non si parla d’altro. Le World Series of Poker, giunte quest’anno alla loro 43esima edizione, tengono banco anche in Italia grazie alla vasta presenza di azzurri nella lontana Las Vegas. Tra loro anche Massimiliano ‘Visdiabuli’ Martinez.

Come ricorda dalle pagine del suo blog,  Visdiabuli giunge per la terza volta nella contea di Clark per rincorrere il sogno più vivido di ogni giocatore di poker. «La prima fu quando venni a giocare il Big Game nel febbraio 2011 e diciamo che come prima volta difficilmente ci si può aspettare di meglio. La seconda fu nel giugno 2011 quando venni a giocare le Wsop. Quell’anno feci 13 eventi, quattro volte finii ITM e arrivai fino al Day6 del Main Event; sicuramente non posso ritenermi insoddisfatto, ma arrivare vicino al sogno in 3 eventi su 4 lascia qualsiasi giocatore di poker più deluso che felice. La terza volta è proprio questa.»

Dopo dieci giorni di permanenza Massimiliano trova il tempo di fare bilanci e pianificazioni: «Nel poker non ho mai fatto grandi progetti, vivo alla giornata, vedo cosa accade e mi adatto cercando di dare il meglio. L’umore è fondamentale, ormai gioco solo quando ne ho realmente voglia e so di essere focused; sedersi a un tavolo sapendo di non poter dare il meglio lo ritengo quasi sempre un errore. Per questo motivo non ho aspettative o altro; di certo vorrei vincere qualsiasi cosa possibile, ma ovviamente è improbabile, per non dire impossibile. Ci accontentiamo di giocare e di avere divertimento. Sì, divertimento, perché le Wsop, oltre ad essere la serie di tornei più importante al mondo, è anche quella più divertente.»

Tornando al poker giocato, al momento la situazione di Martinez è questa: «Ho giocato 4 eventi: 2 di nlhe hold’em classici da 1.5k$ dove sono uscito abbastanza presto, uno da 5k$ con struttura split (il day1 si gioca in 9, il day2 in 6, da 32 left si gioca hu shootout) ed anche qui sono uscito al day1, ed infine uno da 3k$ Hu mixed nlhe/plo in cui dopo 3 turni vinti sono andato a premio uscendo al 1mo turno del day2. In assoluto non ho nulla di cui lamentarmi o per essere insoddisfatto, la strada è lunga e mancano ancora tantissimi tornei, invece sono davvero contento di stare qui perché mi attendono ancora 40 giorni almeno di poker esaltante ai massimi livelli contro i migliori al mondo.»

Seguici sui nostri social:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri social
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
SOCIALICON
© 2024 Pokeritaliaweb.org - Piw network srl - Codice Fiscale e Partita IVA: 04450280757 - Numero REA: 292720 - Via Cassala 55, 20143, Milano - Tutti i diritti sono riservati - info@pokeritaliaweb.org